E’ uscito il secondo numero di “Abele Colombo Express” il giornalino dei bambini delle classi 5^ A e 5^B della Scuola Primaria di Monte Marenzo.

Cambia il colore della carta, da gialla a verde, ma la lettura del giornalino conferma la positiva impressione del primo numero: bravi i bambini (e le loro Insegnanti) a darci conto di quanto succede a scuola e con uno sguardo anche ad altro.

La prima parte è tutta dedicata al gioco degli scacchi, con Emma, Federica e Alessio D. che spiegano il progetto introdotto a dicembre e le lezioni impartite dall’esperto, il Maestro Emilio dal Lago.

Il progetto “Scacco matto” diviene così il centro dell’editoriale del Dirigente Scolastico, Prof. Nevio Lo Martire,  e si sviluppa nelle pagine successive con l’intervista a Emilio del Lago a cura di Ivana, Pietro e Andrea B., viene spiegata la storia del gioco da Filippo, Leila e Nicolò e c’è addirittura l’inserto speciale con le regole ed il disegno dei pezzi.

Il gioco dà lo spunto per lo spazio sondaggio, a cura di Carolina e Vlad, che dai 119 questionari raccolti tra i loro compagni, traggono le risposte ed i grafici sui giochi preferiti.

Alessia, Loubna e Naomie ci raccontano invece della visita dei ragazzi di quinta alla loro futura scuola media “A. Manzoni” di Calolzio.

Il racconto della bella esperienza teatrale e la messa in scena della Gabbianella e il Gatto viene affidato a Aurora, Giulia e Simone.

Lo “spazio inchiesta” è curato da Beatrice, Christian e Daniela che intervistano il Tecnico Comunale Giancarlo Frigerio sul problema dei rubinetti della scuola.

Cristian, Elisa e William si occupano della raccolta separata delle pile usate e, sempre in tema ambientale, Sara e Chiara raccontano dell’iniziativa “M’illumino di meno” che ha coinvolto anche i ragazzi della scuola.

La classe Quinta B cura lo spazio con le notizie in breve dalle altre classi.

L’ultima pagina è uno spazio aperto agli amici del Giornalino, Luca G. della Scuola Primaria di Sala, e i messaggi dei lettori dopo l’uscita del primo numero. Ci siamo anche noi di UPper, che onore!

Insomma concittadini, leggete, leggete, leggete. E per comunicare con la redazione: scuola_elementare@comune.monte-marenzo.lc.it

E ai ragazzi di Quinta (Insegnati comprese) giudizio confermato: bravi, bravi, bravi.

 

 

 

3 Commenti

“Abele Colombo Express”: uscito il secondo numero

  1. scrivere questo giornalino è ststo bellissimo vorrei farne altri mille ma purtroppo credo che non ce la faremo

  2. Gentili alunni e insegnanti delle classi quinte, innanzitutto ringrazio per avermi inviato copia del II° numero dell’Abele Colombo Express, e accolgo molto volentieri l’invito ad esprimere la mia opinione.
    E’ una splendida pubblicazione. Il mio non è un parere espresso per compiacervi, ma deriva da una lunga esperienza di impegno in pubblicazioni di questo genere.
    Condivido la varietà dei temi, ognuno finalizzato a svolgere un precisa funzione: il gioco degli scacchi è didattica, la visita alla scuola media è reportage, le gabbianelle e i gatti è recensione delle arti, l’acqua bene prezioso è inchiesta, no all’inquinamento e mi illumino di meno è impegno civico, quante stelle è scienza.
    In conclusione; Abele Colombo Express non solo è importante per voi, ma importante perché apre un canale di comunicazione tra la scuola e la nostra comunità. A noi adulti deve importare molto conoscere cosa fanno, come la pensano i nostri ragazzi e dialogare con loro.
    Auguri di buon lavoro.
    Angelo Gandolfi
    PS. Conosco un’altra leggenda, molto carina, sull’origine del gioco degli scacchi, che se interessa la potete leggere a questo indirizzo http://scacchi.qnet.it/manuale/leggenda.htm
    Una leggenda che è possibile “sperimentare” con l’aiuto della vostra insegnante di matematica.

  3. Qesta volta grazie al papà di Filippo per la stampa…e non solo…

    Grazie anche ad Upper per la segnalzione super tempestiva!!!
    Arrivederci a maggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.