0 Condivisioni

Nel marzo 2012 abbiamo fatto la conoscenza di un sito che cura la meteorologia nella nostra Valle http://www.unpaeseperstarbene.it/2012/una-stazione-meteorologica-in-valle-san-martino/ . Da allora, tra i link preferiti del nostro sito c’è MeteoSopracornola http://www.meteosopracornola.it/ che molti dei nostri lettori conoscono e al quale si affidano per vedere il tempo che farà e raffrontare i dati di temperatura o di pioggia e di neve degli ultimi anni.

Da tempo avevamo in programma una visita da Roberto Tocchetti, animatore del sito, ma impegni dell’uno o dell’altro ci hanno impedito fino ad ora di andare a trovarlo. Lo abbiamo conosciuto personalmente durante la premiazione del nostro Concorso Fotografico e abbiamo ribadito l’impegno di andare a Sopracornola ad  intervistarlo e a vedere la sua centralina meteo.

Finalmente ieri, tramite Facebook, gli ultimi accordi: “Roberto, metti su il caffè che arriviamo!”.

In auto con me ci sono Giorgio ed Adriano, entrambi assoldati per fare qualche foto, ma soprattutto interessati a conoscere questa piccola realtà scientifica del nostro territorio. Non ha potuto venire Nadir, (impegnato altrove), che voleva conoscerlo, il ragazzo di Monte Marenzo che abbiamo intervistato la scorsa settimana http://www.unpaeseperstarbene.it/2013/nadir-corti-e-la-stazione-meteorologica-di-monte-marenzo/ e che fa parte del nuovo progetto Meteo Val San Martino http://meteovalsanmartino.weebly.com/ ideato e capitanato da Roberto.

Roberto ci aspetta con sua moglie Ilaria che condivide la passione per la fotografia dei miei compagni ed ha un blog http://guardaconimieiocchi.blogspot.it/ sul quale posta  bellissime immagini in cui la natura è protagonista.

Con Roberto e Ilaria abbiamo passato un piacevole pomeriggio ad ascoltare le risposte alle tante domande e curiosità che avevamo.

Intanto da dove nasce questa passione e se legata ai suoi studi o al lavoro che fa.

I fenomeni meteo lo hanno sempre interessato, fin da piccolo, quando da Garlate guardava dal suo balcone l’arrivo dei temporali o la neve cadere. Annotava manualmente, senza tante pretese di attendibilità scientifica, i centimetri di neve e le temperature esterne con una piccola stazioncina Oregon.

A Sopracornola dal 2005 comincia ad annotare su un foglio Excell gli eventi nevosi (e pare che mai prima sia stato fatto da nessuno in zona in maniera sistematica).

Il suo lavoro invece (fa l’informatico), lo aiuta a sviluppare questa passione e finalmente, con l’arrivo della ADSL a Sopracornola (nel 2010) riesce a far nascere il suo sito WEB meteo.

E’ il salto di qualità che gli permette di mettere in rete tutti i dati con ben 7 Stazioni Meteo principali italiane, una Austriaca e una negli Stati Uniti.

Nello stesso periodo installa la prima Webcam, puntata verso Est, il Monte Tesoro e il Pertus, con immagini acquisite ogni 4 minuti e registrate puntualmente, e poi, quando alcuni alberi del bosco sottostante verso ovest vengono abbattuti, può inquadrare con un’altra Webcam il lago di Garlate, il Monte Cornizzolo e il Monte Barro.

Da pochi mesi è pronta anche una SnowCam che ci farà vedere in tempo reale se e quanto nevicherà il prossimo inverno. Nel giardino di casa è pronto il tavolino di legno bianco con l’asta millimetrata di misurazione.

Roberto è un appassionato vero, che ha installato tutte le sue apparecchiature (l’anenometro sul tetto, il pluviometro manuale e quello automatico e la centralina meteo nel giardino) in maniera rigorosa, secondo gli standard scientifici e ce li spiega puntualmente. Questo gli ha permesso di “coronare un sogno”, come dice lui, quello di entrare a far parte del Centro Meteorologico Lombardo (CML) http://www.centrometeolombardo.com/content.asp?contentid=6291&ContentType=Stazioni.

E’ una soddisfazione perché il CML è assolutamente rigoroso prima di assegnare questo riconoscimento alle stazioni Meteo amatoriali. La sua Stazione è una Davis Instruments Vantage Pro2 wireless, attivata il 9 maggio 2013 che ha affiancato e sostituito una Davis Vantage Vue che era stata installata il 25 settembre 2010.

La cosa estremamente interessante è che tutti questi strumenti non hanno bisogno di un Computer collegato. Intanto le apparecchiature sono autoalimentate e quindi hanno un bassissimo impatto energetico ed emissione di CO2. E’ lo stesso Roberto, sul sito di Meteo Sopracornola a spiegare “MeteoSopracornola ha scelto di rendere questo sito ad Impatto Zero, pertanto ha aderito al progetto Zero Impact Web. Molti non sanno che anche Internet inquina. Secondo un rapporto di Greenpeace, con il tasso di crescita di oggi, nel 2020 i data center e le reti di telecomunicazione consumeranno circa 2.000 miliardi di kilowattora di elettricità, oltre il triplo del loro consumo attuale. Ecco perché il sito internet www.meteosopracornola.it ha deciso di aderire a Zero Impact Web e fare la sua parte per contrastare il riscaldamento globale.

Le emissioni derivanti dalle vostre visite verranno compensate attraverso la creazione e tutela di foreste in crescita. É una piccola azione che se fatta da molti aiuta a creare consapevolezza e fare del bene all’ambiente. Le emissioni generate da questo sito internet sono compensate dalla creazione e tutela di foreste in crescita in Costa Rica.”

MeteoSopracornola aderisce a diverse reti di stazioni (ben 28 portali in tutto il mondo), tra queste anche ad una delle più grandi d’Italia, denominata MeteoNetwork-Meteo.it  e si è aggiudicata nel 2012 il massimo punteggio (5 stelle – da 98% a 100% di aggiornamenti quotidiani su base annua).  5 stelle in arrivo anche per il 2013.

Quanto tempo passa Roberto per seguire questa passione? Almeno un paio d’ore a fine mese per il registro dei dati e tutti i giorni appena ha un po’ di tempo libero. Lo studio della tematica legata al Meteo e l’aggiornamento è fatto attraverso i blog e i siti specializzati in rete e la lettura di manuali (ci mostra quello del Colonnello Mario Giuliacci, uno dei suoi miti).

Poi le apparecchiature vanno spesso controllate e manutenute. Ilaria in questo l’aiuta tantissimo (soprattutto ad assistere su una scala o a sbalzo di una finestra un appassionato meteo che soffre di vertigini! 🙂 ).

Prima di parlare del progetto di Meteo Val san Martino usciamo a fare qualche foto. Adriano e Giorgio si scatenano. Purtroppo nel frattempo è scesa la foschia sul lago (a dimostrazione di come gli eventi meteo siano a volte repentini).

Quando rientriamo al posto del caffè richiesto c’è una sorpresa. E’ il giorno del compleanno di Roberto e, per festeggiare i suoi EnneAnni, Ilaria taglia una buonissima torta e brindiamo con un ottimo passito siciliano alle mandorle… Auguri Roberto!!! 🙂

Il Progetto Meteo Val san Martino http://meteovalsanmartino.weebly.com/ è nato da un mese sotto l’impulso di Roberto e l’idea e la collaborazione di Fabio Bonaiti Coordinatore dell’Ecomuseo Val San Martino.

Roberto lancia l’idea sulla sua pagina Facebook  https://www.facebook.com/meteo.sopracornola?fref=ts  e alcuni amici che coltivano e condividono la passione per la meteorologia e per i nostri bellissimi luoghi si mettono in contatto con lui. Roberto registra il dominio del Sito e i dati di alcuni luoghi della valle, rilevati con tecnologie differenti tra loro, sono messi in rete in tempo reale. Sulla TV di casa Roberto è sintonizzato sulla pagina del sito con i dati che provengono da Valcava (la vecchia stazione del Centro Meteorologico Lombardo a 1.337 mslm) e le altre 4 (per ora) Carenno, Sopracornola, Monte Marenzo e Lorentino.

Il progetto prevede:

– La realizzazione di un network di stazioni amatoriali di monitoraggio ambientale nei nove comuni della Valle (stazioni meteo e webcam panoramiche di osservazione)

– Lo studio del clima della Valle, inteso come valore medio del tempo rilevato nei nostri luoghi nel corso di diversi anni

– La promozione della cultura e della passione per la meteorologia e per la fotografia

– La condivisione delle informazioni sui fenomeni meteorologici osservati e sulle strumentazioni

– Il supporto ai nuovi appassionati che intendono affacciarsi al mondo delle stazioni  meteorologiche e delle webcam

– La collaborazione con le istituzioni e le associazioni della Val San Martino

Proprio su questo ultimo punto Giorgio Toneatto (in passato assessore all’Ambiente della Comunità Montana sotto la guida di Angelo Gandolfi) insiste con Roberto ad attivarsi con le Istituzioni perché si concretizzi una stretta collaborazione. Non ci sfugge infatti l’importanza delle Webcam ai fini turistici e per il controllo del territorio degli incendi boschivi e lo studio dei dati per le allerte meteo. Ci auguriamo che presto il progetto possa decollare e molti altri appassionati (ci rivolgiamo a tutti i nostri lettori della valle) aderiscano al progetto. Roberto è disponibilissimo ad aiutare chiunque si metterà in contatto con lui. Ecco come contattarlo: http://meteovalsanmartino.weebly.com/vuoi-aderire.html

Ilaria e Roberto ci salutano. Li ringraziamo per l’intervista e l’ospitalità e sulla soglia chiedo: “Allora che tempo farà?”. “Tranquillo, fino al 21 bel tempo”.

(foto di Adriano Barachetti) 

9 Commenti

La passione Meteo di Roberto Tocchetti (MeteoSopracornola e Meteo Val San Martino)

  1. Grazie Mauro!
    Da voi a Ballabio non credo ci sia a tuttoggi una stazione meteorologica online (c’era ma non sembra più aggiornata da un paio d’anni … purtroppo).
    Ci sono però MeteoBarzio e AbbadiaMeteo (con una stazione anche ai Piani dei Resinelli) seguite da due amici Collaboratori del Centro Meteo Lombardo.
    Ciao
    Roberto

  2. anch’io sono una entusiasta appassionata attenta follower di tutte le informazioni che arrivano da meteosopracornola. Sembra tutto così semplice per noi che usufruiamo di questo servizio ed invece…. grande passione ed esperienza
    grazie
    marilena e auguri anche da parte mia

  3. Auguri Roberto ! Tanto di cappello per questa tua piccola ed ora grande iniziativa. Non aspettiamo che l’Italia cambi! siamo noi stessi, nelle piccole attività quotidiane a poter valorizzare la nostra amata Valle.
    Ottimo testo Sergio 😉

  4. Innanzitutto augurisssssssssssssssssimi di Buon Compleanno a Roberto !! e poi complimenti a UPper,per l’ottimo reportage ….ora, Meteosopracornola non ha più segreti e ha anche un volto 😀 ciao a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.