I due sindaci di Monte Marenzo, Gianni Cattaneo e Claudia Angioletti del Consiglio comunale dei Ragazzi, hanno tagliato il nastro tricolore e aperto le porte sul nuovo Asilo Nido e il Centro educativo di Monte Marenzo. Con poche parole, com’è suo costume, il sindaco Cattaneo ha ringraziato quanti hanno lavorato per la realizzazione del progetto, che in pochi mesi ha completamente trasformato la vecchia scuola elementare in uno spazio interamente dedicato al più importante compito a cui sono chiamati gli adulti: allevare ed educare i bambini e i ragazzi della nostra comunità.

E che spazio! Ambienti caldi e accoglienti, completamente rifatti dai pavimenti ai soffitti. Le aree di attività e di servizio, gli arredi, tutto è stato studiato nei minimi particolari per favorire nei piccoli utenti una permanenza emozionale e relazionale serena e confortevole. Una approvazione che si leggeva sul volto delle famiglie, degli operatori, degli educatori, degli ospiti. Tra i quali abbiamo riconosciuto e salutato il dirigente scolastico prof. Nevio Lo Martire e l’assessore all’istruzione del Comune di Calolziocorte Vilna De Flumeri.

Come i lettori di UPper sanno l’opera è stata possibile grazie ad una coprogettazione tra l’Amministrazione comunale di Monte Marenzo e la Cooperativa “Specchio Magico”, la quale proprio con questo progetto si è aggiudicata un contributo della Regione Lombardia sul bando FRIM. Il programma prevede a carico della Cooperativa la riqualificazione complessiva dell’edificio, di contro quest’ultima avrà l’incarico di gestire sino al 2025 i servizi di nido, ludoteca, sostegno nei progetti educativi per ragazzi e adolescenti, nonché l’uso gratuito dei locali.

La formula della coprogettazione, ancora poco usata dai nostri comuni, è la sola modalità che consente agli enti locali, ormai privi di risorse, di garantire servizi socio-educativi fondamentali e la riqualificazione del patrimonio immobiliare pubblico.

Nella galleria fotografica qui sotto e a fianco nella homepage le foto di Adriano Barachetti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.