Una sala Consigliare gremita di pubblico ieri sera all’insediamento del nuovo Consiglio Comunale di Monte Marenzo.

Puntualissima, mentre suonavano le 21 al campanile, Paola Colombo, il nuovo Sindaco, ha preso la parola. Ha ringraziato i cittadini e l’ex Sindaco Gianni Cattaneo ed ha voluto ringraziare anche il Sindaco di Torre de Busi, Eleonora Ninkovic, presente tra il pubblico, che poco prima le aveva consegnato un omaggio floreale.

Poi Paola ha indossato la fascia di Sindaco e ha pronunciato il giuramento alla Repubblica e alla Costituzione seguito da un applauso del pubblico.

E’ iniziato così il cammino di questa nuova Amministrazione con alcune contestazioni da parte del Gruppo di minoranza e risposte decise del Sindaco e della Segretaria Comunale che, intervenendo sulla procedura degli atti amministrativi ha precisato la correttezza dell’operato dell’Apparato Comunale e il rispetto delle Leggi.

La minoranza con gli interventi del Capogruppo Losa Fabrizio e Annamaria Mangili ha insistito molto sulla richiesta di intervenire nella sostanza delle linee programmatiche, con repliche dei consiglieri di maggioranza Paolo Piazzi e Saulo Milani e del Sindaco che ha ribadito la volontà di perseguire il programma, anche con la collaborazione del Gruppo di Minoranza ma senza modifiche di indirizzo rispetto al programma presentato ai cittadini che ha ricevuto la maggioranza del consenso degli elettori di Monte Marenzo.

Qui le immagini scattate al termine del Consiglio Comunale con Paola Colombo tra i consiglieri di maggioranza “per una Comunità solidale” e tra il Sindaco di Torre de Busi Eleonora Ninkovic e la vicesindaco di Carenno Gabriella Zaina.





 

Presentazione delle linee programmatiche

Cari cittadini,

vi ringrazio a nome mio e della lista “…per una comunità solidale” per la fiducia che ci avete dato con il vostro voto. E’ da pochi giorni che stiamo amministrando il comune. Attualmente stiamo prendendo atto del funzionamento degli uffici, di tutte le problematiche che i vari comparti devono affrontare ovvero lo stato dell’arte in cui si colloca la nostra macchina amministrativa. Questo perché il cittadino che si rivolgerà al comune dovrà avere la certezza di confrontarsi con un ente attento e pronto a dare delle risposte. Vogliamo mantenere un contatto diretto con tutti i cittadini, sia della frazione Levata che del capoluogo. Vogliamo essere un comune aperto ai suoi abitanti, alle attività imprenditoriali già presenti e a quelle che vorranno insediarsi e cercheremo di creare le condizioni favorevoli affinché chi ha le risorse e le idee per investire possa prendere in considerazione Monte Marenzo per realizzare i suoi progetti. Siamo ovviamente consapevoli dei tempi difficili sul piano economico, ma allo stesso tempo convinti che si debba fare di tutto come amministrazione per creare delle opportunità per chi decide di investire.

Sulle risorse ad oggi non siamo in grado si sapere le condizioni in cui dovremo stilare il nostro bilancio. Da qui a luglio, quando cominceremo a redigere il bilancio, dovremo condurre un’analisi attenta di tutte le opportunità in campo senza nessuna pregiudiziale e il contributo di tutto il consiglio sarà per me importante.

Noi riteniamo e ne siamo sempre più convinti che il centro dell’attività dell’amministrazione sia la persona, il singolo cittadino con i suoi bisogni, le sue aspettative, i suoi sogni, i suoi progetti e la sua voglia di fare. La libertà e la felicità di ogni uomo o donna trovano il loro completamento nel rispetto di tutti attraverso i concetti di tolleranza e di solidarietà e nella capacità di ognuno di superare i propri egoismi ed i singoli individualismi. Anche per questo motivo, vogliamo sottolineare l’importanza del volontariato per cui i cittadini devono essere incoraggiati ad agire ed intervenire nella vita sociale, nel pieno rispetto di ogni persona e nella consapevolezza che le diversità sono un elemento di arricchimento e di crescita della società. In questo senso, va anche evidenziato il concetto per cui ogni cittadino deve riscoprire il valore e la responsabilità delle proprie decisioni, dei propri comportamenti nel rispetto dei suoi diritti ma anche nella consapevolezza dei propri doveri.

La solidarietà e la sussidiarietà sono elementi che riteniamo debbano ispirare il funzionamento dello Stato che deve saper valorizzare gli enti locali con cui è fortemente correlato, nel rispetto dei singoli livelli deliberativi ed operativi, ma anche nella piena attuazione di un federalismo legislativo e fiscale che permetta di dare trasparenza e chiarezza al cittadino riguardo i compiti, gli obblighi e le risorse proprie delle singole amministrazioni pubbliche.

Come amministratori dobbiamo verificare che l’efficacia della nostra attività amministrativa sia sempre elevata, soddisfi i bisogni dei cittadini e permetta di raggiungere gli obiettivi politici prefissati senza trascurare il concetto di efficienza, al fine di ottimizzare qualsiasi risorsa impiegata nel suo raggiungimento perchè si deve sempre tenere presente che la base finanziaria di ogni decisione sono le tasse e le tariffe pagate da ognuno di noi.

Coniugare questi valori con le aree di intervento richiede ed esige dei principi di metodo chiari che devono aiutare a guidare l’operato di ognuno di noi in maniera eticamente e moralmente corretta.

La chiarezza nei progetti e nelle singole decisioni politiche/amministrative è la base per avere la credibilità necessaria per governare e per individuare la migliore decisione per tutti i cittadini.

LE LINEE PROGRAMMATICHE

Le linee programmatiche annunciate ieri sera sono sostanzialmente quelle che ogni cittadino ha ricevuto in campagna elettorale.

Qui potete scaricare le Linee programmatiche Monte Marenzo 2014 . Riportiamo di seguito le ultime righe pronunciate dal Sindaco che danno il senso di come intenda operare:

“Lo spirito di servizio, l’amore che mi lega a questa comunità e la fiducia nella politica onesta e disinteressata accompagnata dalle competenze, dalla creatività e dall’entusiasmo del mio gruppo ci permetteranno di affrontare con serenità e intraprendenza il compito che ci aspetta convinti di poter realizzare quanto proposto nel nostro programma ricambiando così la fiducia che i cittadini hanno riposto in noi.”

LE DELEGHE

Paola Colombo ha poi annunciato quali sono le deleghe che ha affidato:

 Assessori

In data 5 giugno 2014, ho nominato la giunta nelle persone di Milani Roberto e Milani Saulo.

Milani Roberto avrà la delega alla cultura, turismo e territorio, rapporti con le associazioni, politiche giovanili, sport e tempo libero. 

Milani Saulo con delega al bilancio e forme della democrazia.

Contestualmente ho nominato vice sindaco Milani Roberto.

Tutte le altre deleghe rimangono al Sindaco.

Altri incarichi di collaborazione

Comunico inoltre che adotterò un provvedimento con il quale conferirò ai consiglieri comunali delle attribuzioni di collaborazione:

a Greppi Luana e Mangili Licia assegnerò i servizi sociali,

a Gambirasio Simone l’ambiente e la gestione dei rifiuti,

a Paolo Piazzi i rapporti con le attività economiche

e a Spreafico Franco l’istruzione.

Questi consiglieri non avranno poteri di adozioni di atti di gestione che spettano agli organi burocratici, ma potranno partecipare alle sedute di giunta quando si tratteranno gli argomenti a loro attribuiti. Questo provvedimento è molto importante perché essendo stata dimezzata la giunta comunale da 4 a 2 assessori e vista la grossa mole di lavoro, è necessario dare una delega su specifici argomenti anche ai consiglieri.

Per quanto riguarda la nomina dei capogruppo consiliari, per il gruppo consigliare “…per una comunità solidale” il capogruppo è Spreafico Franco mentre per il gruppo consiliare “Cambia con noi” il capogruppo è Losa Fabrizio.

6 Commenti

Insediato il nuovo Consiglio Comunale di Monte Marenzo

  1. Complimenti al Sindaco Paola Colombo. La minoranza poteva risparmiare certi interventi strumentali e puerili. Le linee programmatiche di mandato sono state votate dai Cittadini che hanno espresso il loro parere favorevole sul programma elettorale della lista vincente, unica titolarità ad emendare restano i cittadini. Forse è per questo che in tutti i mandati e volte che hanno provato ad essere eletti NON LO SONO MAI STATI, provare a rendersene conto! Le elezioni sono il canale democratico dei cittadini per scegliere da chi vogliono essere amministrati. Quindi poche parole politiche e futili, fa ridere che il consigliere mangili annamaria dispensi consigli al Sindaco quando LEI non ha mai avuto la possibilità di farlo, bocciata dai Cittadini. Ed in merito alle 50 preferenze, legga un pò i giornali ed i risultati delle liste di tutti i Comuni, a Torre de’ Busi la lista vincente con persone che si candidavano per la prima volta hanno preso più di lei 100 voti ecc. Valmadrera la vice sindaco 590 voti di preferenza. dopo tutte le volte che si presenta in consiglio le 50 preferenze messe sotto la lente di ingrandimento statistico sono nulla. E la storia del consigliere anziano, la sua lista ha perso, basta. cominciate ad essere costruttivi e lavorare per il bene del paese anzichè parlare e distruggere per nulla….ps provare ad aggiornare gli statuti e regolameto del Consiglio, forse è meglio e togliere cose che sono SUPERATE DA ANNI….W LA SERENITA’, LA PACE, ABBASSO I PORTATORI DI LITI E SOBBOGLI.
    Brava Paola, bravi tutti forza avanti tutta.
    un abbraccio
    Ery

  2. Temporaneamente fuori sede (vacanze sulle coste sarde), leggiamo con gioia e grande partecipazione il resoconto della bella serata di insediamento della nuova compagine amministrativa, che cercherà di coniugare lo star bene con la solidarietà.

    Un sincero in bocca al lupo alla nostra prima cittadina, agli assessori ed a tutta la squadra che si è assunta questo impegno: ci fidiamo della vostra serietà e del vostro entusiasmo, e cercheremo di dare una mano.

    Grazie, una volta di più, anche a UPper che, con costanza e puntualità, consente non solo a tutti i non partiti, ma anche ai partiti come noi, di restare al corrente delle buone nuove del paese e della comunità di cui siamo parte.

    Ciao ragazzi, a presto!
    Cristina & G.

  3. complimenti Paola le scelte degli incarichi mi sono piaciute come la sintetica presentazione del programma che già conoscevamo tutti. il gruppo (cambia con noi) doveva pure far qualcosa per essere li presenti

  4. Anche io ero presente ieri sera (anche se son scappato prima per il caldo e la mancanza di posti in aula…);faccio i miei complimenti a Paola,e l’augurio di buon lavoro alla nuova giunta e ai consiglieri,non fatevi condizionare troppo dalle critiche dell’opposizione,andate avanti per la vostra strada e avrete successo!!

  5. bravissima Paola,ai gestito il c.c.in modo esemplare sicura e per niente emozionata,purtroppo dall’altra parte |”sempre la stessa musica”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.