Camilla, elegante e sorridente, con la giovane nipote in rosa, nella corte di Casa Corazza, ieri pomeriggio “in canto”, con un bel gruppo di ospiti.

Protagonisti il canto di tradizione popolare, la voce e la chitarra (mancina!) di Sandra Boninelli, ricercatrice e cantautrice bergamasca, invitata a Monte Marenzo da AUSER e da Chichecanta: “Sandra, vieni a cantarci e ad insegnarci qualche canzone che racconta della Grande Guerra e di altre cose?”

Così è nato questo incontro-laboratorio, all’aperto, e aperto a chi volesse: qualcuno è arrivato da altri paesi e da Bergamo con Sandra. Le voci, all’inizio un po’ incerte, poi si sono intrecciate, muovendosi libere nell’aria di maggio, fortunatamente prima del temporale! (All’interno, fissi e indifferenti ad ogni novità, imperterriti i Giocatori di Carte si concentravano sui loro tavoli di sempre…).

Ma nella corte anche Camilla, nella composta dignità dei suoi quasi ottantanove anni, è stata a sua volta protagonista: la sua voce, con quella della nipote Sara, si è unita alle altre ma poi ha richiamato l’attenzione della conduttrice su una versione diversa di uno dei canti. Così è stata Sandra, alla fine, a chiedere a Camilla di cantare per lei questo brano diverso, registrandolo sul posto, come un interessante arricchimento.

Un grazie particolare, quindi, a Camilla (che conoscevamo per averci trasmesso altre sue testimonianze e canti), e a chi ha voluto partecipare a questa bella occasione, offerta da AUSER di Monte Marenzo, che già pensa a nuovi appuntamenti.

Intanto, chi volesse, è ben accolto il martedì sera, a Casa Corazza, dal gruppo Chichecanta: c’è sempre da imparare e provare si può!!

Cristina

foto: angelo

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.