Cosa dipingo? Qui c’è una foglia… che bella, nella sua semplicità e con il suo bel colore.

Allora provo a copiarla, intanto la disegno qui, su questo mattone, poi prenderò il pennello e lo intingerò in quel bel verde…

Così deve aver pensato ieri pomeriggio uno degli autori o una autrice apprestandosi a cimentarsi a fare un piccolo affresco durante il laboratorio allestito ieri pomeriggio presso la Chiesetta di Santa Margherita, sopra l’abitato di Monte Marenzo.

Per organizzarlo è stato necessario l’impegno di tanti volontari. Quelli della Biblioteca di Monte Marenzo che ha procurato alcuni materiali (ed anche il the per il ristoro!) e quello della nostra Cinzia Mauri, restauratrice, che ha condotto il laboratorio e ha portato gli attrezzi necessari. E poi l’aiuto di Graziano Morganti che ha trasportato il tutto fin quassù…

Già perchè per fare un affresco ci vuole sabbia, calce ed acqua e si devono usare cazzuola e spatola oltre che i pennelli e i colori. Come avrà fatto il nostro frescante nel Quattrocento? Magari sarà stato aiutato da qualche antico abitante del paese che lo ha accompagnato quassù con il suo mulo…

Provare a fare un affresco qui, accanto a questa chiesetta con i suoi straordinari dipinti, è veramente magico. Immersi nel bosco puoi dare libero sfogo alla fantasia e bambini ed adulti lo hanno fatto. I mattoni di supporto si sono riempiti di disegni: motivi floreali, greche, l’immagine della chiesetta oppure un bel grappolo d’uva come ha fatto Don Giuseppe…

Discreti, accanto al tavolo e nella chiesetta, si sono mossi Chiara ed Adriano, per fare qualche foto e qualche ripresa del video che UPper sta cercando di realizzare su Santa Margherita. E qualche visitatore si è prestato volentieri a far da comparsa mentre Cinzia o Rachele e il sottoscritto raccontavano la storia della chiesetta e dei suoi affreschi.

Tanti i visitatori anche ieri, per tutto il giorno. E qualcuno è giunto quassù ormai fuori orario ma come fai a mandar via chi arriva da Trezzo, Paladina, Orio o Almenno San Bartolomeo? L’ultima immagine è delle 18.22 con i visitatori ancora lì ad ascoltarci. Poi abbiamo dovuto sistemare tutto e tornarcene a piedi…

(Le foto sono di Adriano Barachetti e le ultime 5 di Sergio Vaccaro)

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.