“1 – La Giustizia”
Perché ciò che è
giusto è umano,
pacifico, libero,
democratico,
solidale,
rispettoso
dell’altro e delle
sue diversità.

“2. – La gratuità”
La forza dirompente del pensiero
e delle azioni
che non hanno prezzo
e non sono in vendita.
La riscoperta del principio
di gratuità nel servizio
alla comunità,
e un compenso equo solamente
per consentire
di fare politica anche a chi
non è ricco.

“3 . – La Bellezza”
Una concezione della politica
che cerca di promuovere
nell’individuo la ricerca della
propria e altrui felicità, che
stimola progetti, anche
pratici, che favoriscano nelle
persone la crescita della
coscienza di sé, di una propria
dimensione spirituale, che
realizza cose belle, elettive, in
grado di nutrire anche i sensi.

2 Commenti

Un paese per star bene: Tre cose tre per una politica nuova

  1. se ci pensi un anno prima semini riso
    se ci pensi dieci anni prima pianti un albero
    se ci pensi cento anni prima educhi un popolo

  2. “Un seme”

    Dobbiamo seminare,
    non costruire.
    Perchè chi getta un seme
    mette radici,
    e progetta un’ombra
    e un respiro
    di cui godranno altri
    dopo di lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.