Browse By

Il mistero dell’asfalto killer continua (3^ puntata)

Ricordate l’articolo sull’asfalto killer del provinciale che sale da Calolziocorte verso il nostro comune, in località Ca’ Rote? Era un articolo del 15 aprile 2011.

http://www.unpaeseperstarbene.it/2011/lasfalto-killer-colpisce-di-nuovo/

E prima ancora, il 16 febbraio 2011 il nostro sito titolava: “Il mistero di Ca’ Rote”

http://www.unpaeseperstarbene.it/2011/il-mistero-di-ca%E2%80%99rote/.

Insomma pare che dopo il rifacimento dell’asfalto in quel tratto le cose non siano cambiate. Si assiste di nuovo alla solita dinamica negli incidenti: quando le vetture impegnano le due curve ad esse e l’asfalto è leggermente bagnato, le ruote perdono ogni aderenza e il conducente può solo sperare che il guardrail lo trattenga dal precipitare nella sottostante scarpata.

E’ accaduto di nuovo nei giorni scorsi. Concittadini ce lo raccontano allarmati.

Intanto usate prudenza. Ma pare non basti visto che anche andando piano un nostro amico ha sentito sbandare l’auto.

Se allora si imputava la causa all’asfalto bituminoso che è stato cambiato ora quale è la causa?

Allora scherzavamo sul mistero di Ca’ Rote: campo magnetico, cono innaturale di pressione atmosferica, labirintite, vendetta degli Orumbovii, invasione degli ultracorpi, l’inizio del conto alla rovescia per il 20-12-2012?

Ma anche adesso gli automobilisti coinvolti potrebbero non apprezzare lo scherzo.

Insomma soldi spesi per fare i lavori, soldi spesi per cercare di ripristinare i lavori fatti male. Ed ora? Un intervento definitivo per mettere in sicurezza la strada è così difficile da realizzare?

Visto che gli amministratori della Provincia non sono stati capaci di risolvere la cosa, invitiamo i lettori ad un concorso di idee (siamo propositivi non disfattisti) da sottoporre alla Provincia.

Speriamo però che la Provincia ci ascolti…

4 pensieri su “Il mistero dell’asfalto killer continua (3^ puntata)”

  1. Anche lunedì scorso, dopo il temporale, un altro incidente.
    Un automezzo che scendeva ha sbandato, invaso la corsia opposta nel tratto incriminato, ed ha investito l’auto di un giovane di Monte Marenzo che saliva da Calolzio.
    Saputa la notizia il Sindaco di Monte Marenzo ha nuovamente sollecitato la Provincia ad intervenire.
    Non si può scherzare sulla sicurezza stradale. La Provincia faccia il suo dovere al più presto!

  2. Nel scendere verso Calolzio,ho vissuto anch’io questa inspiegabile esperienza:visto la bassa velocità.
    Per fortuna non arrivava nessuno dalla parte opposta.
    Stò avvisando tutti i conoscenti!
    Cordiali saluti
    Silvana

  3. Brutto incidente stradale Martedì sera nel tratto
    Torre de Busi – Calolziocorte sopra la salita delle Ca’ Rote.
    Mentre un auto scendeva da Torre de Busi direzione Calolziocorte, con il manto stradale umido, nell’ultima curva prima di immettersi nella discesa delle Ca’ Rote ha perso il controllo del veicolo impattando purtroppo contro un veicolo che stava percorrendo la salita sulla carreggiata opposta, illesi i conducenti, almeno questa è la dinamica raccontata dalle persone sul posto.

    Guidiamo con molta prudenza in questa tratta stradale!

  4. Venerdì sera verso le 23e30,dopo aver fatto turno alla cassa alla festa missionaria,scendendo verso Calolzio anche a me è sbandata leggermente l’auto facendo una curva a dx;non stavo andando forte;in quel tratto sto sempre molto attento,soprattutto dopo precipitazioni.
    Ciao;
    Marco.

Rispondi a Giacomo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.