Browse By

Ma che caldo fa?

Il commento di Roberto di Meteosopracornola e di Marilena ad un post che risale al febbraio scorso per segnalare di nuovo il problema siccità, ci ha spinto a chiedere a Roberto, nostro appassionato meteorologo che aggiorna il sito http://www.meteosopracornola.it/, alcune considerazioni sul tempo che fa. Le sue riflessioni, supportate da dati scientifici inoppugnabili, sono estremamente interessanti.

Ringraziamo Roberto per il contributo e per  il lavoro prezioso che mette a disposizione di tutti.

 

Settimana di Ferragosto caratterizzata da un clima certamente estivo, con belle giornate e tanto caldo.

Il merito è dell’ingombrante presenza dell’Anticiclone Nord Africano, che dal mese di giugno, salvo alcuni intervalli, ha stazionato sul Mediterraneo e sull’Italia.  L’alta pressione euro-mediterranea per ben sette volte quest’anno si è rafforzata sull’Italia: le prime sei volte ha coinvolto soprattutto le regioni centro-meridionali, mentre questa volta (e dovrebbe essere l’ultima) coinvolge direttamente anche le zone alpine, arrivando addirittura fino ai Paesi del nord dell’Europa.

Dal prossimo fine settimana però correnti atlantiche più fresche dovrebbero avere la meglio sull’Anticiclone costringendolo a ritirarsi nelle sue zone di origine, quindi la fine dell’estate meteorologica dovrebbe essere caratterizzata da abbassamento di temperature e fenomeni temporaleschi anche intensi. Gli esperti la chiamano ‘burrasca di fine agosto’, ed è molto probabile che i temporali potranno assumere carattere di forte intensità (vento e grandine …).

Nonostante la crescente spettacolarizzazione e il catastrofismo che oramai caratterizza i servizi dei vari media (telegiornali in primis), la fase calda dell’estate che sta toccando gli apici in questi giorni non ha battuto i record degli ultimi venti anni, soprattutto rispetto all’estate del 2003.

Purtroppo non ho dati locali certi di quegli anni, l’osservatorio di Sopracornola è partito a settembre 2010, e non sono riuscito a trovare i dati storici di altre stazioni (tra l’altro in Val San Martino non mi risulta esistano altre stazioni meteo).  Inoltre l’osservatorio meteorologico di Lecco MeteoLecco ha iniziato la sua attività nel 2004, e per la stazione ARPA Lombardia di Lecco Via Sora sono pubblicati solo i dati da luglio 2008 …

Una curiosità: tanto scalpore ha fatto la temperatura registrata ieri a Livigno Forcola (+27.7°C), ma nell’agosto del 2003 la stazione ARPA di Livigno San Rocco ha registrato +29.2°C e nel luglio del 1983 addirittura si dice che registrò +33°C.

Qualche dato dell’osservatorio MeteoSopracornola (http://www.meteosopracornola.it/), comparato con l’estate scorsa.

Figura1

Temperatura massima 2011:  +33.2°C  (il 22 agosto)

Temperatura massima 2012: + 33.0°C (il 19 agosto)

 

Massima temperatura minima 2011: +22.0°C (il 23 agosto)

Massima temperatura minima 2012: +21.2°C (il 28 luglio e il 20 agosto)

 

Numero giornate con temperature uguali o superiori a +30°C (vedi figura 1).

 

Temperature medie:

giugno 2011: +18.3°C  – giugno 2012: +20.6°

luglio 2011: +18.1°C – luglio 2012: +22.2°C

 

Figura2

In figura 2 il confronto dei dati pluviometrici.

Evidenzio la vistosa differenza rispetto all’anno passato per quanto riguarda i mesi estivi:

giu+lug+ago 2011: 565.0 mm.

giu+lug+ago 2012: 285.8 mm.

 

Un’ultima segnalazione:  notevole l’escursione termica di quest’anno,  più di 43 gradi!  (-10.4°C il 6 febbraio, +33.0°C il 19 agosto)

 

Buona continuazione d’estate a tutti!

Roberto

3 pensieri su “Ma che caldo fa?”

  1. dato scientifico personalissimo sull’annata 2003: era l’anno del restauro conservativo della nostra cascina: come abbiamo scoperchiato il tetto ai primi di febbraio è iniziata la siccità e il caldo è diventato via via più forte mentre il cantiere diventava sempre più attivo. Ha piovuto solo alla festa di Carenno della Comunità Montana di ottobre, permettendoci quindi di lavorare indisturbati per tutta la primavera e l’estate. Non mi ricordo però di aver sofferto così la siccità e la calura

  2. Grazie Giacomo,
    nel frattempo ieri abbiamo registrato la temperatura massima record (33.6°C alle 16:54).

    E stamattina una minima record e molto, molto alta (22.8°C alle 6:35).

    E anche in Valcava non si scherza, minima di +19.9°C … ….

    Ancora per poco … forza e coraggio!

  3. Ok “Colonnello Bernacca” Roberto,
    dobbiamo resistere ancora qualche giorno
    e poi questo Anticiclone nord Africano sarà solo un ricordo.

    Complimenti per l’analisi tecnica semplice da intuire.

Rispondi a MeteoSopracornola Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.