Browse By

Frana Levata. Servono appartamenti per gli sfollati

“Ragazzi, aiutiamo la popolazione della Levata, chi può e ha a disposizione appartamenti vuoti e vuole fare un’opera di bene per 60 giorni, è il momento giusto…

Grazie mille a tutti coloro che ascolteranno il mio appello!!!”

Così, con un messaggio via Facebook, Marco Liberti, Consigliere comunale della frazione Levata, lancia un appello per i suoi concittadini che hanno dovuto lasciare la propria casa dopo l’evento franoso che ha portato alla evacuazione di due condomini della frazione.

Dopo la quarta notte passata fuori casa e dopo aver appreso dall’Unità di crisi che i lavori dureranno 60 giorni, circa la metà delle persone coinvolte non potrà rimanere a lungo presso famigliari e amici e dovrà trovare una situazione provvisoria per questi 2 mesi.

Da qui l’appello di Marco e la ricerca della stessa Amministrazione Comunale per trovare appartamenti ammobiliati.

Un’altra soluzione prospettata durante il Consiglio Provinciale di ieri sera a Lecco, con un intervento dell’Assessore Franco De Poi, è quello dell’allestimento di una tendopoli.

PER METTERE A DISPOSIZIONE APPARTAMENTI AMMOBILIATI PER I CITTADINI SFOLLATI DELLA LEVATA CONTATTARE IL COMUNE DI MONTE MARENZO 0341602211.

 

6 pensieri su “Frana Levata. Servono appartamenti per gli sfollati”

  1. PER METTERE A DISPOSIZIONE APPARTAMENTI AMMOBILIATI PER I CITTADINI SFOLLATI DELLA LEVATA CONTATTARE IL COMUNE DI MONTE MARENZO 0341602211.

  2. Questo evento mi fa ricordare l’alluvione del Polesine del 1951 che ricordo nel mio libro “Effeta”. In quel caso le scuole del mio paese (come anche quelle degli altri paesi del Veneto) diventarono il centro per l’accoglienza delle famiglie che non poterono rientrare in casa per parecchio tempo. Forse eravamo più poveri e non c’erano molte case, ma ogni famiglia portava quello che poteva, coperte, lenzuola, vestiario, cibo,e ricordo la mia classe, diventata un dormitorio pieno di brandine con mamme, bimbi e papà disperati per un evento molto triste e preoccupante.
    Più che una tendopoli, visto il freddo e la pioggia che continua, proporrei di utilizzare le palestre, la sala civica, la vecchia scuola….dal momento che non abbiamo appartamenti vuoti da mettere a disposizione. Se c’è bisogno di altro tipo di aiuto, fateci sapere.
    Un pensiero di dolore e vicinanza a tutte le famiglie coinvolte.
    Luciana Pagnin

  3. Io ho fatto ben poco se non dare un minimo di informazione.
    Concordo sull’impegno dell’Amministrazione, tutte le forze dei vari enti impegnati sul luogo ed in particolare tutti gli impiegati comunali che stanno facendo un lavoro straordinario senza badare a orari.

  4. Grazie Sergio per il tuo articolo,e un grazie particolare a Daniel che ha riportato l’annuncio dal sito internet Lecco Notizie…e a tutta l’amministrazione comunale,la provincia che mette a disposizione i suoi uomini e tutti coloro che si stanno impegnando per la MIA frazione Levata…GRAZIE DI CUORE A TUTTI VOI.
    Marco

Rispondi a Elisa Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.