Browse By

Franco Rota: la fatica e la luna della Monza Resegone

0 Condivisioni

E’ la terza volta che il nostro Franco Rota partecipa alla Monza-Resegone, la gara podistica ormai leggendaria per gli appassionati che percorrono oltre 42 chilometri di gara e più di mille metri di dislivello, partendo da Monza (162 m s.l.m.) per arrivare fino alla Capanna degli Alpinisti Monzesi, su in cima al Resegone a 1.220 m s.l.m.

Le aspettative per Franco e la sua squadra (Evolution Sport Team Sq. B, insieme a Franco, Giancarlo Bertuletti e Giovanni Soccini) erano buone. Si erano allenati da marzo, per tre volte alla settimana correvano per circa 12 km in un’ora e, a volte, la domenica, i km erano 30 o 35 per 4 ore.

Invece…

Invece, quando meno te lo aspetti arrivano i problemi fisici, come l’anno scorso. Anzi, questa volta, ad avere problemi sono stati entrambi i compagni di Franco. Già dal 20° km Giovanni accusa problemi all’anca. E al Forcellino, sopra Erve, l’altro compagno sta male… Franco che sta bene a questo punto pensa di mollare tutto, invece…

Invece i suoi due compagni stringono i denti e sotto una magnifica luna piena che illumina il percorso e il Resegone, arrivano al traguardo 151esimi in 5 ore, 21 minuti e 24 secondi (con questo parziale: Monza – Erve 03:52:56 – Erve – Capanna 01:28:28).

Ma il tempo non conta a questo punto. Conta il fatto che Franco ha imparato ancora una volta qualcosa dallo sport. Non avrebbe scommesso una lira lì ad Erve, invece…

Invece i suoi compagni non hanno mollato, allora se si vince si vince in tre e se si soffre si soffre in tre. E alla fine, quando guardi indietro e vedi le luci della pianura e ti rendi conto di avere fatto tutta quella strada e anche questa volta ce l’hai fatta, la soddisfazione è enorme.

Le sensazioni alla partenza sono state bellissime. Il pettorale 91 ha permesso alla sua squadra di partire presto e allora riesci a vedere la gente che fa il tifo lungo il percorso. Soprattutto quando passano da Calolzio con tantissimi amici e conoscenti che li hanno incitati. Era la notte ideale per correre: una temperatura mite e sotto una luna più piena che mai, vicina al perigeo.

La soddisfazione è raddoppiata anche per il risultato complessivo della Società sportiva di cui Franco fa parte, la Evolution Sport Team di Calolziocorte che ha partecipato con 6 squadre e tutte e 6 hanno completato il percorso (33 le squadre ritirate e 11 fuori tempo massimo).

Complimenti a tutti (nella foto Franco con tutti gli atleti dell’Evolution Sport Team di Calolziocorte).

E Franco tiene a dire che i suoi due compagni sono stati grandi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.