I nostri amici musicisti “Ouroborus” sono stati premiati ad Olgiate Molgora in occasione del “Premio Beppe Gentile”  per il brano inedito dal titolo “Il cimitero degli elefanti” presente sul secondo album  “Racconti di un cosmonauta, fresco di fabbrica che verrà presentato alla festa delle corti a Garlate il 13-14 settembre.

Gli “Ouroborus” sono quattro trentenni di Garlate, Lele Panzeri, Davide Maggi,  Davide Spreafico e Massimo Deo di Monte Marenzo, che hanno collaborato con UPper alla messa in scena di “Io sono la mia opera”, il teatro civile contro la violenza e la discriminazione della donna, scrivendo i brani musicali originali che accompagnano la recitazione delle sei attrici protagoniste.

(qui un link allo spettacolo

http://www.unpaeseperstarbene.it/2013/grande-successo-a-lecco-de-io-sono-la-mia-opera/

e un link ad un concerto degli Ouroborus

http://www.unpaeseperstarbene.it/2013/la-musica-alchemica-degli-ouroborus/ ).

 

Il premio, giunto alla quarta edizione, è patrocinato dal Club Tenco, dal quotidiano “La Provincia” di Lecco e dalla Onlus “A força da Partilha”, ed è dedicato alla memoria di Beppe Gentile, giornalista lecchese scomparso prematuramente nel 2010, che con la sua competenza e la sua penna ha valorizzato gli artisti del territorio e non solo.

Il premio è stato designato da una giuria di esperti presieduta da Dario Canossi, leader dei Lùf, e composta da musicisti di gruppi storici come “Biglietto per l’Inferno. Folk” e i “Sulutumana”.

La premiazione, avvenuta giovedì 24 Luglio 2014 durante il concerto di Davide Van de Sfroos e dei Lùf ad Olgiate Molgora (LC) per il festival “Note in condivisione”. A consegnare il premio lo storico presentatore del premio Tenco il “preside” Antonio Silva e Davide Van de Sfroos, il tutto alla presenza della madre del giornalista scomparso.

 

Bravissimi quindi i nostri Ouroborus e aspettiamo con ansia il secondo album.

Qui una immagine dei premiati, della targa e il video della premiazione (Foto e video – con l’iphone- di Chiara Arrigoni, che ringraziamo).

Clicca sull’immagine qui sotto per vedere il video

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.