Questo tempo così avverso sta rendendo veramente difficile il compito dei contadini. Il campo di fagioli neri resta sempre bagnato e pieno d’erba. Non si può intervenire direttamente a cogliere i fagioli ormai pronti.

Così Gustavo ha pensato di utilizzare la  barra falciante e di cominciare a  trasportare all’asciutto le piante intere per terminare la loro essiccazione.

Il tempo sereno di settembre ed il vento caldo ci hanno aiutato ed oggi in una bella domenica assolata la nostra piccola mietitrebbia è entrata di nuovo in azione nel  nostro cortile.

Con l’aiuto entusiasta della suocera novantenne in poco tempo tutte le piante sono  passate per la mietitrebbia che ha estratto i fagioli dai baccelli, espellendo gli scarti.

L’operazione seguente è stata quella di pulire i fagioli dalla polvere e dai residui rimasti.

La piccola mietitrebbia ha trovato un valido compagno di lavoro nel selezionatore di semi da tavolo americano acquistato e dato in comodato d’uso all’Associazione Agricoltori Valle San Martino dalla  Comunità Lario Orientale Valle San Martino.

Primi fagioli puliti

C’erano alcuni amici venuti a farci visita e così  la cosa ha preso la mano e nell’allegria generale tutti hanno voluto provare persino la bisnonna Maria

 

 

e la prima sfornata di fagioli  in compagnia l’è “belle che arrivata”

e pronta per essere

 “Gustata”

 

7 Commenti

Gustavo e la piccola mietitrebbia: ora tocca ai fagioli

  1. Buongiorno,
    sto valutando di piantare dei fagioli e vorrei informazioni sulla piccola mietitrebbia, dove si può acquistare e il prezzo.
    Grazie
    La mia azienda è nel comune di Maida (CZ)

  2. Buona sera, mi complimento per il suo lavoro. Mi presento sono Giovanni, abito a Modica in Provincia di Ragusa in Sicilia.
    Mia moglie Mariaconcetta diventando mia sposa, mi ha portato in dote un terreno dove abbiamo costruito casa e dove coltiviamo legumi come fave, ceci, lenticchie, lupini, cicerchie. Ora arriva la domanda. dato che vogliamo fare fagioli la mietitrebbia riesce a sgusciarli quindi come noto dal suo racconto. il battitore che caratteristiche deve avere?

  3. Buonasera, siamo uno studio agronomico che assiste aziende montane che hanno bisogno di una mietitrebbia come quella in questione per continuare a presidiare il territorio sempre più abbandonato..
    Potrei sapere dove avete acquistato la mietitrebbia e che risultato ha dato in termini operativi?
    Grazie delle info.
    Un saluto

  4. Buondi, molto interessante quello che fate….. Potrei sapere dove avete acquistato la piccola mietitrebbia? grazie Valter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.