Le panchine con bracciolo ‘anti-barbone’ si chiamano così perché invece di avere i braccioli alle estremità ne hanno solo uno, proprio al centro. Un modo per impedire a chiunque di sdraiarsi.

A Bergamo sono state adottate come misura anti-barbone e inaugurate oggi, 27 aprile, lungo tutto il viale papa Giovanni XXIII, modificando con l’aggiunta di dissuasori in ferro le panchine esistenti lungo la strada che collega la stazione al centro. Installati per volontà dell’assessore alla Sicurezza, il leghista Massimo Bandera che ha dichiarato guerra ai bivacchi. La soluzione dovrebbe fungere da deterrente per chi volesse utilizzare le panchine alla stregua di un letto a cielo aperto. E avrebbe detto: “Semplicemente il decoro va tutelato, ce lo chiedono i cittadini”.

Cosa avrebbe detto il “Papa buono”, proprio oggi diventato Santo a Roma, di questa iniziativa nella “sua” Bergamo?

Prova a rispondere don Fausto Resmini, che a un passo dal viale gestisce una mensa per i poveri: “Ho pensato alle punte per tenere lontani i piccioni che sporcano. Qui però parliamo di esseri umani. Si cacciano i poveri, ma non è così che si risolve il problema”.

Roncalli, il Santo, sarebbe stato d’accordo.

 

Per vedere gli altri “Indicatori di direzione” clicca sull’apposita categoria nel menù http://www.unpaeseperstarbene.it/category/indicatori-di-direzione/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.