Browse By

15 pensieri su “L’ex scuola elementare rimessa a nuovo da “Lo Specchio Magico” a costo zero per i cittadini di Monte Marenzo”

  1. Avatar
    Elisa dice:

    Ok, va bene che in campagna elettorale ognuno dice ciò che gli pare… però scusate, sono anche disponibili a chiunque dei documenti che parlano oggettivamente molto chiaro e non lasciano spazio alla libera interpretazione.
    Per esempio, se non sbaglio, tutte le informazioni relative alla questione si possono trovare qui(e qualsiasi cittadino interessato potrebbe e dovrebbe verificare di persona):

    la determinazione del responsabile dell’area istituzionale N. 122 del 29.07.2013: “APPROVAZIONE PROPOSTA PROGETTUALE TRA IL COMUNE DI MONTE MARENZO E LA COOPERATIVA SPECCHIO MAGICO ONLUS DI OLGINATE PER I SERVIZI ALL’INFANZIA, L’ADOLESCENZA E PER L’ATTUAZIONE DI POLITICHE IN FAVORE DEI GIOVANI PERIODO 2013-2025″.

    Carta canta. Punto.

  2. Avatar
    marilena dice:

    grazie: finalmente comincio a capire bene cosa sta succedendo. Era ora che venisse spiegato puntualmente a chi è fuori da esigenze di asilo nido tutti i passaggi avvenuti alla luce del sole. Ormai è chiaro che si tratta solo di contrapposizioni per partito preso.
    Ho ancora una domanda che mi preme:
    Riguarda il punto della virtuosità del nostro paese mi sono presa la briga di andare a vedere i parametri regionali seguiti per affidare il punteggio.
    Ho capito, mi sembra, almeno, che si tratti solo di giudizi di tipo economico che non tengono conto della qualità della vita. E’ un giudizio che penalizza per esempio un comune che ha investito nei servizi alla persona e ha salvlaguardato l’ambiente, come per esempio investire sull’asilo nido e non mangiare territorio. Per paradosso il comune che non spende niente o ha entrate dalla costruzione di centri commerciali, discoteche, slotmachine, case e rotonde e quant’altro è molto virtuoso. Alcuni comuni della nostra Comunità montana hanno indice di virtuosità elevatissimo e un numero elevato di insediamenti, alcuni di questi sono persino indagati, con personaggi in manette . Mi potete chiarire anche questo punto di cosa significa virtuosità per un comune?

  3. Avatar
    fabrizio dice:

    Come avevo previsto il mio commento ha scatenato una reazione violenta che si è manifestata più in attacchi personali alla mia figura di candidato sindaco che agli argomenti da me sostenuti. Mentre alcuni commenti beceri e sostenuti dalle solite persone che io definisco la ghestapo rossa,non meritano risposte,altre invece,come per esempio quelle degli assessori e del presidente dello Specchio Magico, necessitano di una ulteriore mia precisazione.
    Ribadisco che il mio non è assolutamente un attacco al centro servizi per l’infanzia,all’asilo nido o alla indubbia professionalità del personale che in passato con Mosaico ,mia figlia e noi pure ne abbiamo apprezzato la competenza e la indubbia capacità di coinvolgimento che sicuramente sarà mantenuta anche nei servizi legati all’asilo nido e chiarisco pure che in caso di vittoria elettorale sia io che il mio gruppo non abbiamo nessun motivo per non continuare una collaborazione che è pure sancita da una convenzione abbastanza precisa.
    Un’altra cosa è invece dichiarare che i lavori straordinari eseguiti o in fase di esecuzione sono a costo zero per i cittadini.Su questo argomento sono disponibile a confrontarmi con tutti i protagonisti,con la presenza di contabili dell’amministrazione,ma addirittura sottoporre il giudizio alla corte dei conti,solo che in questo caso direi che i tempi si allungano un pò. La strumentalizzazione elettorale non è certamente mia ma di chi a pochi giorni dalle elezioni ha pubblicato su UPPER una dichiarazione che io reputo falsa, al solo scopo di sfruttarlo elettoralmente. Questo è stato il vero motivo che mi ha portato a fare un commento su un sito tutt’altro che imparziale. Non tutte le cose belle,la ristrutturazione della scuola elementare,fatte in qualsiasi modo e a qualsiasi costo non sempre sono giudicabili positivamente, dipende dal modo con cui si presentano ma soprattutto dalla trasparenza.
    Per esempio l’impianto fotovoltaico sul tetto della nuova scuola elementare è un fatto positivo;non positivo è il fatto che per installare tale impianto da 25 KW a fine 2012 l’amministrazione a speso € 96.000,cioè € 3.900/KW quando i prezzi che giravano nell’autunno del 2012 erano di € 2.200/KW e anche questo lo posso dimostrare.
    Quindi secondo i miei calcoli l’amministrazione di M.M. ha speso circa € 35.000 di troppo cioè il 40% in più del dovuto.
    Vorrei ricordare all’assessore che mi rinfaccia il fatto che mi sarei tenuto la vecchia scuola elementare senza ristrutturazioni,che nel periodo in cui ho fatto l’assessore ai lavori pubblici sono stati fatti la maggior parte dei lavori eseguiti negli ultimi 30 anni,e comunque lasciato una cassa forse troppo piena che altri dopo di me,voi compresi,hanno dilapidato e trasformato il nostro comune in uno super indebitato.
    Fabrizio Losa

  4. Avatar
    Cinzia dice:

    Ero molto indecisa se entrare nell’argomento o meno, poi dopo avere letto i vari pensieri penso sia meglio farlo.
    Innanzitutto va riprecisato che la cooperativa Specchio Magico si è aggiudicata un bando di coprogettazione indetto dal Comune di Monte Marenzo, in questo bando veniva chiesta la ristrutturazione e l’ adeguamento alla sicurezza dell’edificio a carico della cooperativa aggiudicataria e questo la coop Specchio Magico l’ha fatto (anche grazie al fatto che per capacità ecc si è aggiudicata un bando) in modo impeccabile. E questa è un’ottima cosa per il Comune e quindi per tutti i cittadini che adesso possiedono uno stabile bello sicuro ed efficente dal punto di vista energetico.
    Nel bando venivano chiesti i servizi per l’età evolutiva: apertura nelle fasce pomeridiane per le diverse fasce d’età, interventi alla Levata (aiuto compiti, iniziative ed altro), progetti significativi che aumentino l’offerta formativa delle scuole del paese, progetti di cittadinanza attiva,gestione dei centri ricreativi estivi sulle diverse fasce d’età, la gestione dello spazio per la prima infanzia (punto giochi- nido- sezione
    primavera).

    La cooperativa come avviene in un bando di coprogettazione ha fatto le sue proposte in un progetto che si chiama MOSAICO 2020, un progetto completo che accompagna i nostri bambini dalla primissima infanzia (nido) all’adolescenza. Il Comune e la coop si sono incontrati più volte ed hanno messo a punto i progetti e i diversi accordi.
    A conclusione il Comune di Monte Marenzo e i cittadini si trovano uno stabile completamente rinnovato e dei servizi implementati (vedi nido, Consiglio Comunale dei ragazzi, ore maggiori all’interno della scuola primaria, allargamento dei progetti alla scuola dell’infanzia, ecc) allo stesso costo dei servizi precedenti, oltre che con una riduzione di alcuni costi (vedi pulizie, riscaldamento, ecc). A tutto questo naturalmente va aggiunta la qualità dei servizi svolti.

    Ora mi dispiace dire che queste cose il candidato sindaco Fabrizio Losa le sa perchè gli sono state spiegate più volte nei dettagli anche durante la serata di presentazione della relazione di fine mandato, per cui il fatto di continuare ad omettere cose importanti dando ai cittadini informazioni che per la loro parzialità ed incompletezza risultano false è purtroppo una scelta ed una strategia strumentale da campagna elettorale .

    Aggiungo che purtroppo non è la politica che fa male alle persone ma sono gli atteggiamenti ed il modo di fare politica e propaganda elettorale che fanno male alla politica.

    A chi si candida ad assumere un ruolo così importante per la comunità chiedo da cittadina: innanzitutto il rispetto verso i cittadini e poi la volontà’ di affrontare le cose in modo serio e concreto.
    Esempio, se si deve parlare di servizi dell’età evolutiva vorrei che il futuro sindaco si interrogasse su come riorgannizzare il monte ore a disposizione di questi servizi per poter ampliare i momenti svolti con i bambini ed i ragazzi della frazione Levata (aiuto compiti e non) perchè lì un intervento più puntuale è decisivo anche come prevenzione di disagio sociale, piuttosto che si interrogasse e relazionasse con una scuola sempre più povera di risorse umane per trovare soluzioni condivise per poter proseguire l’esperienza importante del Consiglio Comunale dei Ragazzi o che si impegnasse al fine di utilizzare al meglio la risorsa educatrici in ambito scolastico.
    Queste sono le cose importanti e di cui abbiamo bisogno, non di atteggiamenti strumentali e demagogici.

  5. Avatar
    Daniel Fasolin dice:

    Innanzitutto non capisco come si possa criticare la realizzazione di un asilo nido, neanche se fosse costato un miliardo di euro. Probabilmente Fabrizio legge solo giornali economici e non si interessa di servizi alla persona e non sa che in Italia è emergenza asilo nido: le percentuali dei bambini che possono andarci sono lontane dall’obiettivo fissato a suo tempo dall’Unione Europea, per la quale almeno 33 bambini su 100 avrebbero dovuto trovare posto in un nido entro il 2010. Quell’anno, però, in Italia appena l’11,8% dei piccoli “residenti” tra 0 e 2 anni hanno frequentato un asilo nido comunale o strutture private convenzionate con il settore pubblico (tratto da corriere.it).

    Quindi, di asili nido c’è bisogno come il pane.

    In secondo battuta mi stupisce e mi preoccupa il fatto che un candidato Sindaco non conosca la differenza tra “ristrutturazione dell’immobile” e “servizi”, eppure sono parole chiare e basterebbe andare a leggere la convenzione (oltre al dizionario) per capirle bene.

    La cooperativa ha investito circa 260.000 nella ristrutturazione dell’immobile, trasformandolo da ambiente vecchio e costoso ad uno nuovo, virtuoso e sicuro. Tra 12 anni il Comune ne tornerà nella piena disponibilità e potrà farne ciò che vuole. Ma sarà un edificio nuovo in cui il comune ha messo ZERO euro per la ristrutturazione. Lo ripeto ancora una volta: ZERO euro.

    I soldi di cui parla Fabrizio, come dice bene Pina, servono al Comune per acquistare servizi dalla cooperativa, e non solo i servizi di asilo nido, ma anche il CAG, gli interventi presso le scuole, il CRES estivo, gli interventi alla Levata, ecc.
    Di tutti i soldi che il comune mette, molti ne rientrano in compartecipazione degli utenti (ad oggi stimabili solo per il nido in circa 30.000 euro/anno, nonostante le tariffe per il nido tra le più basse del circondario), in contributi dalla gestione associata (circa 15000 euro grazie all’accreditamento del nido (170 euro bambino/mese) che con le nuove regole non avremmo senza aver ristrutturato e riaccreditato il servizio), in contributi regionali alla sezione primavera (intorno ai 12.000 euro).
    E’ chiaro che il comune continua a pagare alcune spese, l’immobile è suo. Ma le paga in misura molto inferiore (8000 contro 13000 per le pulizie, le bollette saranno molto più basse grazie al contenimento energetico e all’impianto fotovoltaico da 9 kW).

    Insomma, non mi sembra che anche dal punto di vista finanziario ci sia tutto questo scandalo anzi, mi pare un’operazione decisamente virtuosa.

    Probabilmente Fabrizio avrebbe preferito continuare a pagare bollette più alte, a spendere di più per le pulizie e a lasciar marcire l’edificio, piano piano eliminando tutti i servizi all’infanzia.

    Sono scelte, e sono felice di aver preso decisioni diverse, probabilmente un poco più lungimiranti.

  6. Avatar
    ma dice:

    ma forse sotto sotto si strizza l’occhio a chi pensa che la donna debba stare a casa a curarsi i suoi figli, che la famiglia da sola basta e avanza, ecc. ecc. per cui l’asilo nido è considerato da questi una spesa inutile per la comunità. Condivido in pieno il commento di Pina

  7. Avatar
    Chiara dice:

    Buonasera Sig. Fabrizio. Io sono una mamma di un bambino frequentante il nido e ringrazio infinitamente l amministrazione comunale e la cooperativa specchio magico per il favoloso servizio che stanno offrendo a mio figlio e alla mia famiglia. Io sono una mamma lavoratrice e se non ci fosse stato questo servizio che pochi comuni hanno la possibilità di offrire alla cittadinanza non sarei potuta di certo rientrare al lavoro e sa quante mamme non hanno la fortuna che ho avuto io per questo devono rinunciare a mantenere il posto di lavoro o si trovano costrette a sballottare i figli a destra e sinistra tra nonni, vicini, baby sitter, famiglie di supporto.Non voglio certo criticare queste soluzioni ma non potranno mai offrire a mio figlio e ai suoi amici un luogo perfettamente rispondente ai suoi bisogni, con operatori molto professionali, competenti e in linea con l’educazione che dei genitori attenti e consapevoli desiderano offrire ai propri figli. Io non amo la politica o meglio quello che la politica è diventata negli ultimi tempi e questa sua scelta d inserire nella sua campagna elettorale una critica nei confronti di questo paradiso dei piccoli ne è un esempio.
    Chiara, mamma di Cristiano

  8. Avatar
    Specchio Magico dice:

    Gentilissimo signor Losa,
    a fronte delle erronee informazioni e delle numerose imprecisioni del suo intervento (ad esempio la questione sulla sede legale che, come potrà facilmente scoprire è un obbligo imposto dalla Regione Lombardia e nulla di quanto da Lei descritto) siamo disponibili a spiegarLe e precisarLe puntualmente ogni aspetto, in totale trasparenza, qualora lo ritenesse necessario.
    Chiediamo a Lei e alle componenti politiche coinvolte nella campagna elettorale di non strumentalizzare il nostro operato, evitando così di offendere la dignità professionale delle persone che prestano il proprio lavoro in questa cooperativa.
    Mi permetto solo un piccolo commento: se qualcuno, chiunque, è a conoscenza di un ente del terzo settore che spende dei soldi per la comunità in cui lavora della stessa entità di quanto fatto da noi, chiediamo di darcene notizia. Su questo sì, crediamo di essere effettivamente inediti, o, come dice lei, veramente magici.

    Il Presidente
    Rocco Briganti

  9. Avatar
    pina dice:

    La politica a Fabrizio fa male. Sul nido gli fa dire cose non vere e gli fa sparare contro un bel progetto per i bambini e le famiglie. In un mondo di egoismo e indifferenza fa senso vedere prendersela con chi si impegna a garantire un servizio che fa onore alla nostra comunità.
    Da quanto mi risulta i lavori per ristrutturare l’ex scuola sono a COSTO ZERO per i cittadini di Monte Marenzo. Le spese di cui parla Fabrizio, che fa confusione, sono i servizi che il comune acquista, come ha sempre fatto negli ultimi anni, per garantire il nido per i bambini da zero a tre anni, per le attività in favore degli adolescenti e giovani, per fare iniziative nella scuola.
    E poi mi unisco a chi dice questo. Io non ho figli, ma sono contenta, stracontenta di pagare irpef e tasi se questi soldi aiutano a far crescere bene i bambini e i ragazzi della nostra comunità, perché sono il nostro futuro. Compresi i figli di Fabrizio.

  10. Avatar
    Fabrizio Losa dice:

    Non conosco l’autore dell’articolo di cui sopra,anche se penso si tratti del presidente della cooperativa “Lo Specchio magico”,ma certamente non sono d’accordo con quanto afferma e da cittadino mi sento pure preso in giro. Mi sento preso in giro quando afferma che la ristrutturazione è a costo zero per i cittadini di M.M.e quando afferma che il mutuo è a totale carico della cooperativa. Ma andiamo con ordine:1) Lo Specchio Magico ha ottenuto un finanziamento agevolato dalla regione Lombardia,FRIM,dell’importo di € 260.000 che verrà rimborsato in 12 anni e utilizzato dalla cooperativa per ristrutturare l’immobile a suo uso e consumo per attività asilo nido,scuola per l’infanzia ecc. e l’amministrazione comunale ha sottoscritto una convenzione dove si impegna a versare allo Specchio magico circa € 120.000 all’anno,indicizzati e per 12 anni,dall’ottobre 2013 al settembre 2025 cioè in totale circa Unmilionecinquecentomila euro!!!!
    2) In questi primi 6 mesi di funzionamento a fronte dei circa € 10500 che ogni mese il comune versa allo “Specchio Magico”,l’amministrazione comunale riceve circa € 3000 corrispondenti alle rette dei frequentanti l’asilo nido. La differenza di € 7000 al mese(cioè circa € 80.000 all’anno) li pagano esattamente i cittadini di Monte Marenzo e non altri.
    Questa cooperativa era in cerca di un immobile per farsi la sede e per creare l’attività di servizi all’infanzia che in realtà sta esercitando, solo che ha trovato un proprietario dell’immobile(Il comune di M.M.)che non solo non vuole niente per l’affitto ma gli ha garantito un compenso di euro Unmilionecinquecentomila in dodici anni e,ciliegina sulla torta la nostra amministrazione alla cooperativa paga pure il riscaldamento,l’energia elettrica,le spese per la pulizia e pure l’uso della mensa per il personale.
    Se questo vi sembra a “COSTO ZERO” allora lo specchio è veramente magico.

  11. Avatar
    tullio dice:

    un servizio alla comunità che va dall’infanzia alla terza età che aiuti le persone di tutti i ceti sociali ben vengano grazie

  12. Avatar
    Patrizia Cornago dice:

    Come rappresentante delle Associazioni al tavolo dei servizi sociali di Monte Marenzo ho visto nascere e crescere questo progetto e mi congratulo con tutti voi per la bellissima realizzazione finale.

  13. Avatar
    Marina Mazzola dice:

    Il NIDO, un servizio ed “aiuto” bellissimo per tutte le Mamme ed è bello ricordarlo proprio oggi che è la “Festa della Mamma”…
    Auguri a tutte le Mamme !!!

  14. Avatar
    Gianni Cattaneo dice:

    Un abbraccio è doveroso a tutte quelle persone che hanno dato il massimo per questo bellissimo NIDO.Un altro servizio per la nostra
    comunità, ma aperto anche ai bimbi dei comuni del nostro circondario
    Chi non ha potuto visitarlo durante l’inaugurazione si rivolga alla
    Cooperativa SPECCHIO MAGICO SEMPRE DISPONIBILI A COLLABORARE

  15. Avatar
    D&M dice:

    GRAZIE……..e a buon rendere l’abbraccio!!!!!!
    per chi lo volesse vedasi articolo sul sito di Upper
    “Approvato accordo Comune cooperativa Specchio Magico” Scritto da Angelo il 9 – agosto – 2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.