La vicenda del Centro sportivo di Monte Marenzo si è finalmente sbloccata. La crisi e il successivo fallimento della ditta Biffi che aveva in gestione l’impianto per la durata di dieci anni, aveva di fatto determinato una serie di inadempienze contrattuali nei confronti del comune proprietario dell’impianto, dove il degrado della pista di pattinaggio è la conseguenza più evidente.

Dopo un lungo iter giudiziario l’Amministrazione comunale è rientrata in pieno possesso della struttura e si appresta ad elaborare un bando pubblico per affidarne la gestione ad un nuovo soggetto.

Chiuso il bar si è cercato di non interrompere le attività sportive, soprattutto quelle ospitate nella palestra, nonché la fruizione degli impianti aperti al pubblico. In soccorso è arrivata l’Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Monte Marenzo, da oltre quarant’anni da tutti conosciuta come Polisportiva, la quale ha stipulato una convenzione con il comune per tenere in funzione il centro in attesa del nuovo conduttore.

Abbiamo chiesto al presidente del sodalizio Renato Caroli di illustrarci i contenuti dell’accordo.

L’incarico alla Polisportiva è fino al prossimo 30 novembre, e comunque sino al perfezionamento delle procedure di gara per la scelta del gestore. L’incarico prevede che la società si faccia carico delle prenotazioni e vigilanza delle attività sportive svolte nella palestra e nel campo polivalente. Le tariffe restano quelle in vigore e l’introito resta alla Polisportiva per l’impegno assunto e le spese che dovrà sostenere. Infatti, sarà a carico di quest’ultima l’apertura e la chiusura degli accessi, la pulizia e il mantenimento dell’igiene e della sicurezza degli impianti, le spese per il riscaldamento, l’illuminazione, il consumo di acqua e l’assicurazione per la responsabilità civile verso terzi.

In capo al comune resta la manutenzione straordinaria e il taglio erba delle aree gioco dei bambini.

Caroli ha voluto sottolineare un aspetto innovativo introdotto con questa convenzione: l’uso gratuito del campo polivalente per i ragazzi di Monte Marenzo fino al compimento del 18° anno di età.

E’ del tutto evidente che il futuro degli impianti sportivi di Monte Marenzo è legato alla qualità del bando per la scelta del nuovo gestore, il quale avrà il compito di dare nuovo impulso alle attività sportive e di svago in favore non solo della nostra comunità, ma anche del territorio circostante. E in questo contesto ricavare le risorse per sistemare la pista di pattinaggio, rilanciare l’attività del centro di ristoro, programmare gli investimenti di manutenzione straordinaria necessari a fronteggiare la normale usura del tempo.

Prima di chiudere la chiacchierata con l’amico Caroli abbiamo chiesto se la Polisportiva era interessata a partecipare al prossimo bando. Renato non l’ha escluso, anche se ha voluto sottolineare come il sodalizio sia già fortemente impegnato su più fronti e il tutto affidato al lavoro volontario di alcuni soci. Comunque la Polisportiva deciderà il da farsi dopo aver attentamente valutato il contenuto della gara che l’Amministrazione comunale bandirà.

palestra_web

One comment

La gestione provvisoria del Centro sportivo alla Polisportiva Monte Marenzo

  1. Mi sembra doveroso sottolineare e lodare l’impegno della Polisportiva (tutti i volontari e il suo Presidente) che si sono fatti carico della gestione degli impianti sportivi in questo momento delicato. Bravi e grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.