posteCittadinanzattiva nazionale, per voce della dottoressa Daria Ferrari, ha contattato l’AUSER di Monte Marenzo per confermare il loro impegno a difendere il servizio postale del nostro comune, di cui prossimamente si prevede l’apertura dello sportello a giorni alterni. Nel corso di una riunione nella sede centrale a Roma, Cittadinanzattiva ha posto la questione, che sarà oggetto di un ulteriore incontro probabilmente alla presenza di Francesco Caio, direttore generale di Poste Italiane.

Carla Magni, presidente di AUSER Monte Marenzo, ha ribadito come il problema della riduzione degli sportelli postali interessi altre realtà territoriali di valle (Rossino e Carenno). Non solo. Ha sottolineato come una riorganizzazione del servizio che si limita esclusivamente ai tagli di orari di apertura al pubblico, o addirittura alla chiusura di sedi, si rivelerà una strategia perdente anche per l’espansione di quei prodotti finanziari tanto cari a Poste Italiane.

Al di là dell’impegno di istituzioni ed associazioni, una condizione necessaria per vincere questa partita è dimostrare concretamente che i cittadini ci tengono a questo servizio e non accettano la sua riduzione senza reagire. E’ pertanto importante sottoscrivere numerosi la petizione proposta dalle amministrazioni comunali. Per quanti non avessero ancora firmato presso Casa Corazza, invitiamo a recarsi presso gli sportelli del comune nell’orario di apertura.

Carla Magni, AUSER Monte Marenzo

2 Commenti

Poste: Cittadinanzattiva risponde all’appello AUSER

  1. cosa dici Sergio ho firmato martedì 17 in comune ed ero l’ultimo del foglio !
    non è che ci sono più fogli
    poi penso che manchi informazione o lascia molto desiderare

  2. Oggi ho firmato la petizione presso il Comune. Con grande stupore ho constatato che sono stato il secondo cittadino ad averlo fatto in quella sede….
    Non so come stia andando la raccolta firme presso Casa Corazza e presso alcuni negozi.
    Stupisce però che a distanza di 5 giorni in Comune abbiano firmato 2 persone.
    Magari non servirà a nulla, ma lo scarso interesse dei cittadini alla firma non è certo un buon segnale sulla volontà di tenere aperti gli uffici postali per tutta la settimana.
    Poi però non ci si lamenti se ridurranno l’orario !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.