Martedì 31 maggio 2016 sono stati pubblicati i risultati del bando Culture Shock: IL MUSEO SEI TU!

http://www.liberisogni.org/#!Esiti-commissione-bando-Il-Museo-sei-TU/c133x/574d85fd0cf276b13c4e4309

Abbiamo parlato ampliamente dell’iniziativa del museo di Garlate, riguardo alla presentazione del progetto “Culture shock. Nuove rotte verso il futuro”,ideato dalla Cooperativa Sociale “Liberi Sogni”, in collaborazione con i comuni di Galbiate e Garlate, la Comunità Montana del Lario Orientale-Valle San Martino e altre realtà associative del territorio.

Il bando che riguarda il Museo Abegg di Garlate era rivolto a ragazzi di età compresa tra i 14 e i 26 anni e punta ad aumentarne l’offerta culturale espositiva favorendo la partecipazione attiva dei giovani e della cittadinanza: nello specifico sostiene la realizzazione di mostre partecipate, pensate e allestite da giovani – supportati da professionisti – che in qualche modo favoriscono forme di partecipazione da parte della cittadinanza. I progetti che hanno partecipato al bando riguardano il tema: “Tra fiumi, laghi e montagne: un territorio che si racconta” e dovevano dare centralità a luoghi, storie, espressioni artistiche e artigianali, usi, costumi e tradizioni, nuove visioni e desideri del territorio della provincia di Lecco.

http://www.leccoonline.com/articolo.php?idd=16242

Il progetto, che ha il titolo: “Eco. Voci tra le montagne”, presentato da Chiara Burini, Flavia Rocca, Elisa Di Carlo, Noemi Aurora Ponzoni e Giuseppe Burini, ha partecipato al bando e ha conquistato il primo posto, ottenendo il miglior risultato! Oggetto trainante del progetto è il docu-film: “C’era.. niente”, di produzione UPper, che avrà il compito di creare un filo conduttore all’interno della mostra.

http://www.unpaeseperstarbene.it/2016/cera-niente-partecipera-al-bando-culture-shock/

Si tratta di una installazione fotografica e sensoriale che avrà il compito di creare un ponte intergenerazionale attraverso le foto “d’oggi” e del nostro passato. Ogni foto “parlerà” allo spettatore, attraverso i ricordi e alle testimonianze raccolte tra le persone del nostro territorio. Il viaggio avrà inizio attraverso le foto di Elisa Di Carlo, le testimonianze degli stessi protagonisti del film C’era.. niente” e di altre associazioni del territorio che hanno dato disponibilità nel partecipare al progetto. Sarà inoltre una mostra partecipata in quanto verrà chiesto alla cittadinanza di Garlate e dintorni di consegnare alcune foto d’epoca e che verranno esposte durante la mostra.

panelcultcerani

Non voglio svelare nulla di più, ci incontreremo nell’aprile dell’anno prossimo, all’inaugurazione dell’installazione fotografica.

Ricordo che il film “C’era..niente” verrà proiettato giovedì 9 giugno 2016 presso l’Oratorio San Michele della format_panel_web-caprino-720x340Parrocchia di Foppenico. E’ stata recentemente proposta una proiezione presso la Sala Civica di Caprino Bergamasco alle scuole elementari, che ha riscosso largo successo.

http://www.unpaeseperstarbene.it/2016/cera-niente-per-bambini-e-nonni-di-caprino-bergamasco/

 

 

 

 

3 Commenti

“C’era.. niente” vince il bando Culture shock attraverso il progetto Eco: Voci tra le montagne

  1. Grazie Sergio, grazie Cristina. Io e le ragazze siamo felicissime: grande soddisfazione per l’impegno di questi ultimi mesi nell’organizzare e creare il progetto da zero. Grazie anche agli organizzatori del Museo di Garlate ci hanno fornito una proficua formazione.
    Un abbraccio alle mie compagne di viaggio!

  2. Brava Chiara e agli altri ideatori del progetto e soddisfazione per il ruolo importante del film prodotto da UPper e Auser. Adesso aspettiamo di vedere la mostra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.