Paceabrandelli-e-wOgni volta che vado a Somasca la vedo.

Passo sotto la finestra dove è esposta da anni e “clic” scatto una fotografia.

Lo faccio ormai da anni, da quando integra e pulita qualcuno l’aveva stesa lì. E’ una bandiera a strisce coi colori dell’arcobaleno. In mezzo, a caratteri bianchi, c’è scritto “PACE”.

I primi tempi era bella e svolazzava ad ogni colpo di vento. Poi ha cominciato a strapparsi, a sporcarsi, proprio come la Pace in questi anni.

Questo è l’ultimo scatto del 2016. Provate ad ingrandire l’immagine… Ormai è una Pace a brandelli.

Una bandiera dimenticata o chi l’ha stesa la lascia lì apposta così perché, anche strappata, o forse proprio perché strappata, ci vuole ricordare che dobbiamo essere contro la guerra?

 

Domani, 1 gennaio 2017, è la 50a Giornata Mondiale della Pace.

Papa Francesco ha già scritto il suo Messaggio dal titolo: «La non violenza: stile di una politica per la pace». E lo stesso Papa aveva detto, tempo fa, che siamo di fronte a un nuovo conflitto mondiale, ma a pezzi.

Guardiamo in TV il dramma di Aleppo o gli attentati terroristici in Europa e in Asia, non sappiamo quasi nulla delle decine di conflitti in tutti e 5 i Continenti (Qui un link interessante aggiornato al 31/12/2016 http://www.guerrenelmondo.it/?page=static1258218333 )

Ecco, se dobbiamo augurare qualcosa per questo anno nuovo che nasce è proprio quello che terminino i conflitti e che le armi tacciano per sempre.

Paceabrandelli-e-w

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.