Finalmente la mostra “Eco. Voci tra le montagne” aprirà i battenti!

L’inaugurazione è fissata sabato 6 maggio 2017, alle ore 16:00 presso il Museo della Seta di Garlate. Il progetto “Eco”, presentato da Chiara Burini e Flavia Rocca, in collaborazione con Elisa di Carlo (per le foto) e Giuseppe Burini, si presenta come un’ installazione fotografica e sensoriale che avrà il compito di creare un ponte intergenerazionale attraverso le foto “d’oggi” e del nostro passato.

eco-_voci_tra_le_montagne

Ogni foto “parlerà” allo spettatore, attraverso i ricordi e le testimonianze raccolte tra le persone del nostro territorio. Il viaggio avrà inizio attraverso le foto di Elisa Di Carlo, le testimonianze degli stessi protagonisti del film “C’era.. niente” e di altre associazioni del territorio che hanno dato disponibilità nel partecipare al progetto. E’ inoltre una mostra partecipata, in quanto è stato chiesto alla cittadinanza di Garlate e dintorni di consegnare alcune foto d’epoca, che verranno esposte durante la mostra.

http://www.unpaeseperstarbene.it/2016/cera-niente-vince-il-bando-culture-shock-attraverso-il-progetto-eco-voci-tra-le-montagne/

In questa occasione abbiamo ricevuto aiuti anche dai coniugi Marenzi, i quali hanno fornito diverse stampe di cartoline e foto dall’archivio fotografico Marenzi, fornendoci anche diverse macchine fotografiche, accessori e materiale che hanno fatto la storia della fotografia! Inoltre abbiamo ricevuto aiuti da Valerio Bolis, collezionista di cartoline e foto d’epoca di Erve e dalla Biblioteca di Cisano Bergamasco.

All’inaugurazione interverrà il Sign.r Marenzi e Chiara Burini con un discorso scritto a quattro mani con il docente di storia contemporanea, Paolo Barcella, dell’Università degli Studi di Bergamo, specializzato in storia locale.

La mostra vuole dare nuovo valore ai nostri territori e alle persone che li hanno vissuti. Il paesaggio riemerge attraverso testimonianze sia storiche che più recenti. Consapevoli che indagando a fondo la conoscenza dei luoghi e delle tradizioni intessute nel proprio territorio si possano cogliere al meglio le possibilità che offre, per averne maggiore cura e favorirne la sua valorizzazione.
Per ricreare un ambiente gradevole che dia modo di vagheggiare con la mente, si sono collocate comode sedute da agevolare anche il divagare nei propri ricordi talvolta sollecitati dalle parole dei racconti ascoltabili tramite gli mp3 messi a disposizione oppure utilizzando il proprio cellulare inquadrando il Qr code.

Scarica l’applicazione QR Code Reader, inquadra il codice e… buon ascolto!

adda

 

Vi aspettiamo all’inaugurazione che comprenderà un ricco buffet con tante sorprese!

Per maggiori info, consultare la locandina sottostante

manifesto-grande-eco-01panel

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.