Venerdì 3 marzo 2017 alle ore 18, presso  Palazzo delle Paure di Lecco (Piazza XX Settembre, 22), si terrà l’inaugurazione della mostra “Arte mi sia gentil esca. Seduzione e violenza nella storia di Artemisia e di altre donne“.

La mostra espone alcuni disegni di Giansisto Gasparini, un ciclo di disegni per denunciare la violenza sulle donne. La curatrice Tiziana Rota scrive: “Con una serie di disegni realizzati con la mano sinistra tra il 1996-97, Giansisto Gasparini offre un’intensa riflessione grafica sul tema della violenza che può nascere nel contesto della relazione amorosa”. La mano sinistra viene attivata a causa di un accidente al polso destro e il limite diviene l’occasione di inedite possibilità espressive. Lo spunto è la violenza subita nel 1611 da Artemisia Gentileschi, giovane pittrice, nello studio di Agostino Tassi, collega e collaboratore del padre Orazio.

Il ciclo di disegni suggerisce una riflessione sull’amore sessuale, il possesso fisico dei corpi, quello affettivo della mente e i pericoli della seduzione. Come l’arte, gentil esca, ha soggiogato Artemisia, così tante altre donne sono state assoggettate dalla propria relazione amorosa.

Nel suggestivo allestimento realizzato da Massimo Negri e Chiara Pagano le opere esposte saranno 32, mentre il ciclo completo di disegni, in totale 46, sarà presentato grazie a un montaggio audiovisivo.

La mostra rimane aperta dal 4 marzo al 2 aprile 2017 nei seguenti orari:

da martedì a venerdì 9.30 – 18
giovedì apertura serale 21 – 23
sabato e domenica 10 – 18

Chiuso tutti i lunedì

Orari, mostre e tariffe

Informazioni:

tel. 0341.481247-49
e-mail: segreteria.musei@comune.lecco.it

17038521_598567507005953_9212146792680196525_o

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.