E anche quest’anno arriva il Natale, inesorabile routine e occasione di rinnovamento per una società che cambia in fretta ma, tra apparenze e contraddizioni, rimane la stessa. Così il tempo fugge e in qualche modo si prova a fermarlo, nei cristalli delle tradizioni e delle esperienze da pianificare affinché diventino memorabili. Enormi processi che lasciano piccole tracce visibili tra i ricordi, come un regalo, una foto o una poesia.

Proprio la poesia, accompagnata da musica e spunti di riflessione, sarà al centro di questa serata di condivisioni e letture, in un percorso tra certezze e sfumature delle routine e delle direzioni imprevedibili della vita.

A dispetto di eventuali pregiudizi e scetticismi, è previsto un alto coinvolgimento del pubblico durante il percorso di lettura delle poesie, tratte in particolare dal libro “Verso un forse” (http://www.antipodes.it/prodotti/scheda-prodotto.asp?id=166), del quale qui di seguito si trova una breve recensione (https://www.librierecensioni.com/recensioni/verso-un-forse-stefano-di-ubaldo.html).

Senza fornire ulteriori aspettative, vi aspetto!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.