Cofinanziato all’interno del progetto “Workstation” dalla Comunità Montana Lario Orientale della Valle San Martino, sabato 13 aprile la città di Calolziocorte, e non solo, ha visto all’opera 121 studenti dell’Istituto Rota, impegnati nelle attività più diverse per raccogliere fondi per 6 progetti di cooperazione e solidarietà (Kenya, Camerun, Tanzania, Ecuador e Malawi e un progetto di Libera in Italia).

Una splendida esperienza di circoli virtuosi, dove la condivisione del valore del progetto, “agire concretamente per sensibilizzare una comunità”, ha permesso l’unione di energie ed entusiasmo in un effetto a cascata dirompente, che in pochi giorni ha visto  iscriversi al progetto un numero inatteso di studenti.

Sorprendente la creatività e la capacità progettuale che hanno avuto modo di esprimersi nella giornata di azione del 13 aprile, a partire dall’allestimento nel parcheggio della scuola di un lavaggio auto per interni e vetri, organizzato con il supporto dei docenti e dei genitori dei ragazzi… ben 40 le auto lavate nella mattinata con detersivi ecologici forniti dall’associazione “L’altra via”.

Numerosi gruppi di studenti anche all’oratorio di Sala e di Calolziocorte, studenti impegnati in studi di veterinari, o al supermercato, e chi ancora si è inventato il lavoro, proponendo un laboratorio sui 5 sensi per bambini presso la biblioteca del Comune di Olginate, o chi ha svolto lavori di pulizia nella casa di una signora disabile. Oltre ad Olginate, anche i comuni di Calolziocorte e di Carenno hanno ospitato alcuni studenti: 2 ragazze nella biblioteca di Calolzio e 4 ragazzi a Carenno impegnati nella pulizia del centro sportivo.

Insomma davvero tanti i campi di prova, tutti accomunati dalla voglia di mettersi in gioco sia dalla parte degli studenti sia delle realtà che li hanno accolti.

A fianco della viva partecipazione e slancio dei ragazzi, va segnalata la fiducia della Preside, che da subito ha creduto molto nel progetto e ha permesso agli operatori della Cooperativa Liberi Sogni di coltivarlo passo passo nel cuore di studenti e docenti. Un ottimo inizio per la provincia di Lecco, nella speranza che l’esperienza dell’Istituto Rota faccia da apripista il prossimo anno all’adesione di nuovi istituti del territorio.

Letizia Todaro

COOPERATIVA SOCIALE LIBERI SOGNI ONLUS 

Categorie: Cultura & Scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.