Due impegni nella stessa giornata di ieri, sabato 11 maggio, per la nostra Associazione UPper e per gli amici de Lo Speccio Onlus di Calolzio.

Al mattino, in Sala Ticozzi a Lecco, la partecipazione all’iniziativa promossa da LetteLariaMente. La sera, il nostro teatro civile di Diversamente Viva al Teatro Caterina Cittadini di Calolziocorte (vedi articolo).

Giornata iniziata presto per il presidente de Lo Specchio, Alberto Nava, che ha provveduto a fornire il supporto tecnico all’Associazione LetteLariaMente di Bellano, che dal 2006 promuove iniziative culturali dedicate alla valorizzazione della lettura.

Una di queste ha avuto la sua conclusione ieri con la premiazione ai ragazzi che hanno partecipato ai due concorsi di scrittura su “Ostacoli da Rimuovere. L’art.3 della Costituzione come motore della democrazia”.

Da parte degli organizzatori di LetteLariaMente è stato apprezzato il nostro video “Un sentiero per tutti”, che abbiamo realizzato con l’Associazione Lo Specchio ed altri partner, tanto da volerlo proiettare  “fuori concorso” sabato mattina.

Così, con Alberto Nava e Moreno Castelli (e in sala il prezioso contributo di Marco Colombo che ci ha fatto una foto), abbiamo illustrato alla platea di giovani studenti, ai loro insegnanti e al folto pubblico presente, la genesi di questo video e le caratteristiche del Sentiero al Pertus, dedicato a Papa Paolo VI.

Ieri mattina abbiamo potuto conoscere anche l’esperienza importante di “Lezioni al campo”, un circolo Arci, un’associazione di volontariato (Onlus) nata nel 2017 ma operativa dal 2015, a sostegno dei migranti presenti sul nostro territorio. Ieri due migranti presenti in Sala Ticozzi, hanno raccontato come è nata (da loro due e da un altro amico), l’idea di fare qualcosa per la città che li ospitava: un lavoro di volontariato. Così quasi 300 migranti hanno partecipato ad azioni di pubblica utilità come il rinnovamento dello stadio “Rigamonti-Ceppi” e le recenti operazioni di rivalutazione del bene comune nei parchi cittadini.

La Presidente di LetteLariaMente, Liù Lamperti, ha presentato l’antologia dei racconti finalisti (170 i racconti pervenuti al concorso), divisa in due sezioni: per i ragazzi di 11/14 anni e per i ragazzi di 14/25 anni.

I partecipanti hanno dovuto prendere le mosse, per redigere il proprio scritto, da un incipit, quest’anno opera dello scrittore e pedagogista Raffaele Mantegazza che ha premiato i finalisti e le ragazze che si sono aggiudicate il podio (sì tutte ragazze!).

Sezione 11/14 anni: prima classificata Eleonora Tentori, 12 anni, ICS Stoppani di Lecco. Seconda classificata Marta Guerci, 14 anni, IC “M. Vitali” di Bellano. Terza classificata Sofia Radaelli, 14 anni, Istituto Caterina Cittadini di Calolziocorte.

Sezione 14/25 anni: prima classificata Elena Battaglia, 14 anni, Liceo Manzoni di Lecco. Seconda classificata Beatrice Redaelli, 18 anni, Istituto Bertacchi Lecco. Terza classificata Miranda Galbusera14 anni, Liceo Manzoni di Lecco.

Ci ha particolarmente colpito il racconto di Elena Battaglia che ha semplicemente parlato di sé, e concordiamo con la motivazione espressa dalla giuria: “Una voce sicura su come è difficile vivere fuori dagli stereotipi; una ricerca sofferta su come si può non essere omologati e cercare la propria ricchezza individuale nella molteplicità dell’essere umani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.