Continua il vagabondaggio di Delfina e Mario in Marocco. A questo link la prima puntata.

1.06 -Ed eccoci sulla pista infuocata per Tafnidilt: + 46 °C !

per ammirare la “plage blanch “……invisibile causa tempesta di sabbia, perciò direzione N-E su Guelmim, sempre attanagliati dal caldo infernale e avvolti in una nuvola di sabbia.

Via verso la montagna ed eccoci ad Amtoudi dominata dal magnifico agadir Id Aissa che visiteremo domani.

Notte insonne a + 37 °C alle h. 23

4-5-6/06: … In circa un’ora di buon cammino giungiamo sulla sommità del Jebel alle 7.30 a + 33 °C.

Ma ne è valsa veramente la pena !!!!!!

E via verso Trafoute dove il caldo è meno opprimente per ammirare le pietre colorate, disseminate nel deserto roccioso, opera dell’artista belga Jean Veran.

E a Oumesnat nella valle di Ameln (nome della tribù dei Berberi Chleun), visitiamo e ammiriamo la casa tradizionale berbera di Si Abdessalam.

 

 

 

 
Tags:
Categorie: Cultura & Scuola

2 Commenti

…Vagabondi in Morocco… (2^ puntata)

  1. È semplicemente meraviglioso poter fruire di tanta bellezza grazie alla vostra generosa condivisione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.