Browse By

La notte della cometa

0 Condivisioni

I media hanno iniziato a parlarne da settimane. Arriva Neowise, una stupenda cometa scoperta lo scorso 27 Marzo dal telescopio Neowise (da cui prende infatti il nome). La cometa, si sta ora avvicinando alla Terra e tra il 22 e il 23 Luglio toccherà il punto ad essa più vicino (il perigeo).

Poi sono comparse le prime immagini in rete. Foto spettacolari fatte con il telescopio o con fotocamere professionali.

Noi, appassionati di stelle e pianeti (io ed Angelo), abbiamo coinvolto Don Giuseppe che è più appassionato e preparato di noi e che della cometa ne ha parlato anche durante la messa di domenica: “Andate a vederla perché non tornerà a farci visita per almeno altri 6800 anni!”

E da dove osservarla? Siamo affezionati al Pertus, dove lì sotto c’è il nostro “Sentiero per tutti” (abbiamo fatto un film), e dove siamo già stati qualche volta perché lì l’inquinamento luminoso della pianura Padana è meno invasivo.

Allora via! Ieri sera, prima del tramonto siamo arrivati sul piazzale di Forcella Alta che già è pieno di auto con appassionati con fotocamere, cavalletti e telescopi.

Il posto meno affollato è quello a ridosso del Bar Ristoro Pertus che era tenuto, fino all’anno scorso, dagli amici Paolo e Cristina (un vero dispiacere sapere che non sono più lì).

Sappiamo già dove puntare la fotocamera e il binocolo per vedere la cometa: in queste serate si trova poco sotto la costellazione dell’Orsa Maggiore, il Grande Carro.

Ci piazziamo lì, appena sopra il laghetto e guardiamo verso il Resegone. Davanti a noi ci sono già due giovanotti. Sono Emanuele e Francesco. Vengono da Valsecca, appena qui sotto.

Scambiamo due parole e poi lunghe conversazioni. Sono espertissimi del cielo stellato, appassionati fotografi ed Emanuele possiede anche un telescopio ma ha deciso di scattare immagini con la fotocamera perché a loro piace fissare il contesto del paesaggio. Siamo d’accordo con loro.

Scopriamo anche che a Valsecca Emanuele Pelicioli ha piazzato una webcam che punta verso il Resegone (la trovate qui: https://www.freewaves.it/webcam.html) e che cura un sito sulla valle Imagna con alcune delle sue foto https://www.freewaves.it/valleimagna/.

Nell’attesa dietro di noi compare Giove ed Emanuele riesce a fotografarlo con tre delle sue lune.

L’aria si fa fresca e ci si copre. Attorno a noi arrivano altri ragazzi e ragazze appassionati. Guardano il cielo e parlano delle stelle come vicine di casa: “l’altra sera ho visto Arturo e c’era Sirio…”

Poi… poi finalmente qualcuno la vede. Ma dov’è? Emanuele e Francesco ce la fanno vedere. Hanno scattato con tempi lunghi e la cometa è lì, nel loro piccolo schermo, ma noi non la vediamo ancora ad occhio nudo.

Ci vuole del tempo e che si faccia più buio ma anche in queste condizioni la cometa non è splendente come appare in fotografia. Siamo un po’ delusi. I media ci avevano fatto immaginare meraviglie luminose e invece…

Pazienza. E’ stata una bella serata. Non riusciamo a fotografare nulla con i nostri piccoli mezzi ma Emanuele ci viene in soccorso e, appena dopo la mezzanotte, ci invia le sue splendide immagini. Sono in alta risoluzione ma noi dobbiamo ridurle per caricarle sul nostro sito (ce ne scusiamo con l’Autore).

Lo ringraziamo e a presto! Grazie della compagnia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.