Martedì 7 marzo 2017 io e Maricela abbiamo incontrato i ragazzi della prima media del gruppo catechistico di Cisano Bergamasco.

Le catechiste dell’ Unità Pastorale di Cisano assieme al curato, Don Enrico Enea Cortinovis, hanno chiesto una proiezione del film “C’era.. niente” presso l’Oratorio della Chiesa di Santo Stefano, a Villasola.

In preparazione al sacramento della Cresima, i ragazzi stanno analizzando vari aspetti della nostra società: dalla figura del bambino a quella dell’anziano, i ragazzi cercheranno di capire i diversi ruoli che ogni singolo individuo occupa nella società e le diverse situazioni che la realtà li circonda.

Proprio in questo periodo i ragazzi stanno analizzando la figura dell’anziano e del suo ruolo nella società, cercando diD3C_0017 comprendere la loro importanza come testimoni e portatori impliciti delle nostre tradizioni e della nostra cultura.

A seguito del grande successo che “C’era.. niente” ha ottenuto l’anno scorso, in occasione della settimana dedicata a Don Bosco, le catechiste hanno proposto un incontro tra i ragazzi, le autrici e autori di “C’era.. niente“, per cercare di integrare e arricchire al meglio il loro percorso.

http://www.unpaeseperstarbene.it/2016/grazie-a-cisano-per-laccoglienza-al-film-cera-niente/

La proiezione è iniziata verso le ore 15:00 del pomeriggio: ai ragazzi abbiamo proposto solamente due spezzoni del film documentario, ossia la parte dedicata all’infanzia e quella dedicata agli anziani.

https://www.youtube.com/watch?v=OQYKHsr8-e4

Si pensava,  in questo modo, di avviare un confronto tra i “giovani di ieri” e i “giovani di oggi”, il valore degli anziani di una volta e il loro ruolo nella società di oggi.

I ragazzi, dopo la proiezione, hanno afferrato la grande differenza della società tra passato e presente. Hanno ricordato in particolare il passaggio in cui Bambina Milani, una delle protagoniste del film, propone il confronto tra passato e presente: ” Ora i giovani ottengono tutto quello che chiedono, una volta invece bisognava essere grati di quello che veniva dato e concesso“.

Immaginebambtrai

Le catechiste hanno espresso commozione nel vedere e sentire gli anziani che sono comparsi durante il filmato, in quanto le loro testimonianze hanno stimolato i ricordi della loro infanzia, soprattutto di come anche i loro genitori vivevano una volta… quando non c’era niente!

Abbiamo voluto poi intervenire sia io che Maricela cercando di dare un messaggio significativo: “Dare importanza alle persone anziane che abbiamo in famiglia perchè sono depositari delle nostre tradizioni e di “sfruttare” a nostro vantaggio i loro insegnamenti”, inoltre “cercare di non dare nulla per scontato alle persone e alle cose che ci circondano, rendere grazie per ciò che ci accade e che ci viene donato ogni giorno!“.

Ricordo che il film “C’era.. niente” proiettato presso il Museo della Seta Albegg di Garlate, durante la mostra che aprirà dal 6 fino al 21 maggio 2017.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.