E’ stata una vera e propria lezione di musica quella alla quale abbiamo assistito ieri a Casa Corazza. In programma c’era l’Incontro-Concerto con Valter Biella e Gianpiero Crotti che hanno presentato un ricco repertorio di musiche della tradizione popolare eseguite con il baghèt, la cornamusa bergamasca.

Valter Biella e Gianpiero Crotti (che oltre al baghèt  ha accompagnato alcuni brani con la fisarmonica) hanno duettato e incantato gli spettatori in una sala stracolma.

E tra un brano e l’altro Valter Biella, ricercatore appassionato che studia da decenni le musiche e gli strumenti della tradizione (e che ha messo in rete le sue conoscenze sul sito da lui curato http://www.baghet.it/ ) ha presentato alcune immagini e filmati sulla particolarità di questo strumento di origini medievali.

Numerosi gli affreschi e i dipinti che hanno ritratto alcuni suonatori di baghèt nel corso dei secoli a partire dalla rappresentazione più antica, scoperta in Città Alta a Bergamo, in Santa Maria Maggiore, in un particolare dell’affresco conosciuto come “Albero della Vita” o “di San Bonaventura”, datato 1347, di scuola lombarda (vedi il sito di Valter Biella a questa pagina http://www.baghet.it/storiabaghet.html ).

Una lezione sulla costruzione dello strumento e sul modo di suonarlo, in un confronto con il pubblico che confermava le affermazioni di Biella con i propri ricordi quando nei paesi arrivavano i suonatori di piva.

Biella e Crotti ci hanno riservato alcune sorprese e rarità (tra cui la rappresentazione di un suonatore di sivlì in un affresco della nostra chiesetta di Santa Margherita) e ricordato gli ultimi suonatori di baghèt che hanno trasmesso il loro sapere ed il modo di suonare, continuando questa tradizione di sei secoli.

Il concerto è stato il modo in cui la nostra Associazione culturale UPper ha voluto augurare buone feste ai cittadini di Monte Marenzo nell’ambito del programma “Natale con noi”.

Ringraziamo Valter Biella e Gianpiero Crotti per avere accettato il nostro invito. L’Associazione Auser Casa Corazza per averci ospitato, e Cristina Melazzi per avere proposto e organizzato l’evento.

Nelle immagini, scattate da Angelo Gandolfi, alcuni momenti del concerto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.