Alla fine i ragazzi hanno portato una montagna di lattine di alluminio: per la precisione Kg. 196,40.

E’ lo splendido risultato della campagna “Caccia all’alluminio” promossa dall’Amministrazione comunale di Monte Marenzo, dalla Silea e dal Consorzio Imballaggi Alluminio (CiAl), che ha visto protagonisti gli alunni della nostra Scuola Primaria, impegnati per alcuni mesi a raccogliere e portare a scuola le lattine vuote. Senza dimenticare l’aiuto dato dalle insegnanti.

La campagna ha lo scopo di sensibilizzare i cittadini sulla necessità di recuperare un prezioso materiale come l’alluminio, che può essere riciclato al 100% e per un numero infinito di volte, impedire che venga buttato nel sacco dei rifiuti indifferenziati e finire nell’inceneritore, o peggio, disperso nell’ambiente. Moltissimi articoli e oggetti  che usiamo ogni giorno sono fatti di alluminio e di sicuro gran parte di loro è di materiale riciclato, dalle caffettiere alle biciclette, dai cerchioni per automobili alle sedie.

I ragazzi, come sempre, hanno dimostrato di essere molto premurosi nella tutela dell’ambiente e attenti a non sprecare preziose materie prime. Sette classi si sono sfidate nella raccolta e venerdì 13 aprile alle ore 14,30, presso la scuola Colombo Abele di Monte Marenzo, ci sarà la consegna dei premi ai vincitori e a tutti i partecipanti.

E i premi non potevano che essere oggetti rigorosamente di alluminio. Ogni alunno della classe vincitrice riceverà una splendida borraccia; per tutti moschettoni, righelli e attestati di partecipazione.

Alla consegna saranno presenti gli assessori comunali Franco Rota e Cinzia Mauri, il presidente e il direttore di SILEA, rispettivamente Mauro Colombo e Marco Peverelli, nonché il presidente del CiAl Carmine Rea.

Qual è la classe che ha raccolto più lattine? Per ora non è dato saperlo. Gli organizzatori mantengono il più stretto riserbo e renderanno nota la graduatoria direttamente ai ragazzi alla consegna dei riconoscimenti.

Naturalmente il sito di UPper non mancherà di fare la cronaca dettagliate della cerimonia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.