Da questa mattina e sino a mezzogiorno 16 volontari, tra cui due donne, del Gruppo intercomunale di Protezione Civile della Comunità Montana Lario Orientale Valle San Martino, sono stati impegnati in un intervento di prevenzione del rischio idrogeologico sul nostro Torrente Bisone.

I lavori sono consistiti nella pulizia dell’alveo da piante, ramaglie ed altri ostacoli che impediscono il flusso naturale dell’acqua nel tratto tra la località Piudizzo e gli orti pubblici in Via Prato della Sorte.

L’intervento si è reso necessario dopo le piogge insistenti delle ultime settimane. Queste hanno convogliato nel corso d’acqua terra, sassi e rifiuti vari abbandonati sul suolo, che imbrigliati tra le essenze arboree a crescita spontanea presenti sulle sponde del torrente possono creare sbarramenti pericolosi con conseguenti esondazioni

Il sindaco Paola Colombo ha emesso un’ordinanza per effettuare queste opere ricorrendo alla preziosa collaborazione dei gruppi volontari di protezione civile, così come prevedono disposizioni regionali e accordi tra le istituzioni territoriali.

Ormai è a tutti chiaro che la manutenzione preventiva dei suoli è la migliore tutela del territorio, quella che ci consente di non piangere le conseguenze, spesso drammatiche, a disastro avvenuto.

L’Amministrazione comunale ringrazia i sedici volontari intervenuti (con una punta di dispiacere per i due soli di Monte Marenzo) e confida che cresca sempre di più la consapevolezza sulle emergenze prodotte dal cambiamento climatico. E’ un tema gigantesco che ci riguarda molto da vicino e richiede l’impegno di tutti, istituzioni e cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.