Browse By

La ragazza sull’albero e molte altre

La ragazza sta su uno degli alberelli ai margini della piazza.

Sui rami, spogli perchè è febbraio, sono appese tante bamboline Barbie, come improbabili fiori. La ragazza tiene un cartello con scritto ‘Se non ora, quando?’

Ai piedi dell’albero, a semicerchio, il piccolo gruppo di ragazze e ragazzi si lancia clave colorate da giocoliere. Qualcuna ha appeso al collo una scritta Sono la nipote di…

E’ solo un angolo della piazza, un po’ defilato, ma fa proprio piacere che ci sia.

 

Il resto delle molte ‘ragazze’ di età diversa, di donne, signore, bambini e molti signori, uomini amici delle donne, si trova per lo più assiepato verso il centro della piazza, tanti si aggirano tranquilli tutt’attorno, mescolandosi a tutti gli altri nell’animazione della domenica lecchese in riva al lago.

Peccato non si senta granché della voce di chi si avvicenda al microfono, l’impianto  ha dato forfait, ma fa niente, ciascuno sa perchè è lì, la presenza è già parola.

Si sa che non si è solo qui, ma in più di duecento altre città, la manifestazione più grande nella nostra Regione è a Milano, ma si è voluto dare un segno anche qui da noi, e va bene così.

 

Grandi striscioni e tanti piccoli cartoncini in rosa, molte sciarpe bianche e di altri colori, ognuno si presenta com’è e come vuole.

Niente simboli di partito, ma messaggi chiari sì: un enorme ‘basta’ su sfondo tricolore, la parola ‘dignità’ accostata a donna, annunci Cercasi premier disperatamente, onesto, dignitoso, rispettoso della Costituziione, e poi artigianali montaggi di immagini di vita quotidiana di donne ‘normali’; c’è anche un disegno di bambino con tracciato, in incerto stampatello: ‘berlusconi vai a fare il nonno, grazie”.

 

C’è anche Monte Marenzo…! Un po’ sorridendo, ci siamo portati Upper in città, arrotolato sotto braccio, in treno, e poi ‘esibito’ in piazza, per dire che ci siamo anche noi. La voglia, e la possibilità, di star bene, del resto, non è solo di una comunità di paese, ma anche della gente che è lì, e del Paese Italia.

Il nostro lenzuoletto incuriosisce, avvicina, fa incontrare, e anche un cronista de La Provincia vuol saperne di più: lo invitiamo a seguirci sul nostro sito web.

 

Poi, sulla strada del ritorno verso Monte, il cellulare ci viene in aiuto per metterci in contatto con i nostri ragazzi che sono via da casa: una mamma si collega con la figlia che si trova nelle vicinanze di Piazza del Popolo, a Roma, dove non è riuscita ad entrare per la grande folla di manifestanti, e un padre si collega con il figliolo, che giusto in quel momento sta arrivando a Puerta del Sol, nel cuore di Madrid, per partecipare alla manifestazione degli italiani che sono in Spagna, a studiare, a lavorare.

 

C’è una bella parte d’Italia (anche fuori sede!) che ha voluto dire a viso aperto che non è in vendita, che non si fa comprare, che vale di più. Tante belle piazze, bella giornata, si può ricominciare a contare su di noi…. 

 

p.s.

Chi ha una foto della ragazza sull’albero?? Inviatela alla posta di UPper.

 

Cristina

(Le foto sono di Graziano, Sergio ed Alberto che ringraziamo. Clicca sulle foto per ingrandirle. )

DSCN2829_DSCN2838_DSCN2841_DSCN2846_se non ora quando 13.2.2011 043se non ora quando 13.2.2011 067se non ora quando 13.2.2011 055DSCN2828_

2 pensieri su “La ragazza sull’albero e molte altre”

  1. Le donne in piazza (e qualche uomo) hanno voluto dire basta non solo alla loro mercificazione, ma rivendicare il fatto che sono da sempre escluse dalle decisioni nelle istituzioni che governano la politica, l’economia, l’industria ecc.
    Un esempio lampante la notizia di ieri sul prossimo processo a Berlusconi.
    Tutti sottolineano il fatto che a giudicare saranno tre donne.
    Se fossero stati 3 uomini non ci sarebbe stata notizia, invece,,,
    Invece sia da una parte politica che dall’altra si sottolinea che sono tre donne e non semplicemente 3 giudici che, al di là del sesso, devono solo far rispettare la legge.
    La manifestazione di domenica dovrebbe essere solo un primo passo per arrivare ad una reale parità e dignità.
    Forza donne!
    PS
    La ragazza sull’albero l’ho vista qui
    http://leccoprovincia.it/index.php/attualita/9982-anche-a-lecco-manifestazione-qse-non-ora-quandoq

  2. Ciao,
    vi mandiamo un paio di foto della manifestazione romana.
    Piazza del Popolo era davvero gremita e anche sulla terrazza del Pincio, dove hanno steso lo striscione con lo slogan, era pieno di gente.
    Speriamo sia il segno che le cose stiano cambiando.
    Valeria e Alessandro

    http://www.unpaeseperstarbene.it/wp-content/uploads/2011/02/Piazza-del-Popolo-1.jpg

    http://www.unpaeseperstarbene.it/wp-content/uploads/2011/02/Pincio-1.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.