Successo anche ieri all’apertura estiva della chiesetta di Santa Margherita in occasione della 4^ edizione di “Alla scoperta di un gioiello tra i boschi”,http://www.unpaeseperstarbene.it/2012/alla-scoperta-di-un-gioiello-tra-i-boschi-4-edizione/ a cura dei volontari della Biblioteca e di UPper, in collaborazione con la Parrocchia di Monte Marenzo e il Gruppo Alpini.

Ecco la cronaca di Cristina.

—————————————

 

Son venuti dal monte e dal piano….: qualcuno percorrendo i sentieri che passano per Pomino, qualcuno da  Montevecchia, altri da Merate, da Mandello, da Lecco, dalla Brianza, anche da Nova Milanese.

Chi in solitaria, chi in coppia, chi in gruppo familiare con bambini e adolescenti, chi in bella compagnia d’amici.

Tanti, in ogni caso: non li abbiam contati, ma una quarantina circa, nell’arco di una nuova giornata UPperina “alla scoperta di un gioiello tra i boschi”.

Giornata ben lunga ( ed impegnativa, ma di soddisfazione, per i volontari/volontarie), perchè gli ultimi, interessatissimi visitatori sono rimasti oltre le 18,30…!

Anzi, qualcuno tra loro ha già dichiarato che tornerà anche al prossimo appuntamento qui sul monte, domenica 2 settembre, quando presenteremo, con il prof.Fabio Bonaiti, la Guida Ecomuseale da lui curata, dal fascinoso titolo: “La Valle dei castelli”.

La Valle San Martino, naturalmente, nel cui territorio ancora si trovano torri o edifici fortificati di epoca passata, conservati in tutto o in parte, o rintracciabili in resti venuti alla luce in campagne di scavi, come nel caso del sito archeologico del Castrum di Cantagudo sul colle di Sta Margherita. Una domenica speciale, quindi, a cui invitiamo fin d’ora i nostri lettori.

Ieri, qualche visitatore del mattino ha poi deciso una sosta a Monte Marenzo per uno spuntino o il pranzo: sarebbe bello offrire, d’accordo con i nostri operatori turistici, magari un menù particolare per questi ospiti che invitiamo a ‘camminare nell’arte’ con noi….

L’attrattiva dell’ambiente naturale e delle pitture racchiuse nella chiesetta conserva il suo fascino, che a tutti noi, abitanti ed istituzioni, compete continuare a proteggere con l’attenzione che merita.
E a proposito di attenzione, ecco un gradito regalo che i visitatori di Nova Milanese hanno voluto mandarci per ricordare la giornata di ieri: la foto è del sig. Paleari, tra l’altro studioso di storia (il suo sito è:   www.deportazia.it con notizie, informazioni e materiali documentari riferiti al sistema concentrazionario nazista e alle deportazioni di civili italiani dall’Italia. Lo segnaliamo ben volentieri ai lettori del nostro sito) che però, dopo l’incontro e la lunga chiaccherata di ieri, vuole che gli sia dato del tu!

Il misterioso Maestro delle Storie di Santa Margherita, se ci ha visto da chissà dove, sarà ben contento che la sua arte conservi, fin ai giorni nostri, la facoltà non solo di commuovere ma anche di promuovere le relazioni tra gli umani, che dite?

(Com’era quella storia, che la cultura non serve a niente?)

Cristina

Le foto di santa Margherita del sito di Puccy Paleari le potete trovare qui http://www.deportazia.it/monte_marenzo_affreschi_oratorio_di_santa_margher.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.