L’Ecomuseo Val San Martino, istituito nel 2007 per volere dell’omonima Comunità Montana oggi estesa al Lario Orientale, persegue l’obiettivo di tutelare e far conoscere il diffuso patrimonio culturale e ambientale della valle che affonda le sue radici nel medioevo ed è attualmente costituita dai nove comuni di Calolziocorte, Caprino Bergamasco, Carenno, Cisano Bergamasco, Erve, Monte Marenzo, Pontida, Torre de’ Busi e Vercurago.

La sua missione è quella di identificare, ordinare e valorizzare i segni che il tempo, la natura e l’uomo hanno lasciato sul territorio per promuoverne la memoria storica, le tradizioni, la cultura materiale ed immateriale. Esso propone altresì un modello di cittadinanza attiva che contribuisce a far crescere nella popolazione un sentimento di identità e appartenenza e la guida nel costruire un futuro basato sulla consapevolezza del proprio passato e presente.

In questo contesto, di vitale importanza risulta l’attività di didattica e di educazione ambientale che l’Ecomuseo propone in primis alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di 1° grado della Val San Martino.

Qui ( Didattica_2013_2014 ) potete trovare le attività predisposte dall’Ecomuseo unitamente alla Comunità Montana Lario Orientale – Valle San Martino.

Le parole chiave della proposta di quest’anno sono orientamento, coordinamento, co-progettazione.

Negli  itinerari tra fede,  storia, arte ed etnografia vi è anche la proposta di visitare il Monte Santa Margherita con l’oratorio affrescato e il castello di Cantagudo, in collaborazione con la Parrocchia di Monte Marenzo, l’Associazione “UPper” e la Biblioteca comunale.

Categorie: Cultura & Scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.