A pochi giorni dalla frana che ha interessato il versante di Ravanaro in direzione Calolziocorte (vedi link http://www.unpaeseperstarbene.it/2014/nuova-frana-a-ravanaro-sul-posto-amministratori-e-tecnici/ ),  il sindaco Paola Colombo ha emesso un’ordinanza per vietare l’accesso all’area dove persistono rischi di altri e più consistenti smottamenti.

Mercoledì scorso sul posto si è svolto un sopralluogo tecnico alla presenza, oltre che del geometra Giancarlo Frigerio e del geologo dott. Luigi Corna per il comune di Monte Marenzo, dell’architetto Federico Taroni della Regione Lombardia STER di Lecco e dell’architetto Ottavio Federici per il comune di Calolziocorte. La presa visione della situazione sarà fondamentale per elaborare una proposta che affronti in modo incisivo una situazione critica, la soluzione della quale riteniamo necessiti di una importante disponibilità economica.

L’evento di lunedì rafforza la nostra opinione, suffragata da rilievi geologici, e che da tempo andiamo ripetendo. L’area interessata dalla frana è assai più vasta della porzione precipitata e la massa in gioco è tale da determinare, in caso di completo scivolamento, l’ostruzione del torrente Carpine. Le conseguenze sarebbero la creazione di un invaso che potrebbe cedere di colpo, scaricando a valle una quantità d’acqua e materiali assai pericolosa per le zone sottostanti del comune di Calolziocorte. Ormai siamo già oltre la fase di monitoraggio per il controllo del movimento franoso. Ora si pone la questione di come allentare in modo controllato l’energia cinetica esercitata della massa in movimento, magari combinata con la creazione di barriere che ne rallentino la marcia verso il basso.

Tutte cose che i tecnici sanno molto meglio del sottoscritto e che senz’altro verranno attentamente studiate e programmate. Diciamo che il compito più difficile sarà trovare le risorse economiche per finanziare le opere. Risorse che solo la Regione potrà adeguatamente sostenere, considerato che il comune di Monte Marenzo è già fortemente impegnato sulla frana della Levata e Calolziocorte non si è ancora espresso in merito.

One comment

Frana di Ravanaro: aggiornamento

  1. San Gottardo Meteo, sulla sua pagina Facebook https://www.facebook.com/sangottardometeo?fref=nf
    ci aggiorna sulla situazione meteo e posta una foto interessante sul movimento franoso di Ravanaro:

    http://www.unpaeseperstarbene.it/wp-content/uploads/2014/09/frana.jpg

    e San Gottardo Meteo scrive:
    29 mm di pioggia e continua
    Ecco una foto scattata ieri del famoso movimento franoso di Ravanaro di Monte Marenzo al confine con i comuni di Torre de Busi e Calolziocorte.
    Le piogge di sabato hanno sicuramente peggiorato la situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.