Cari amici, continuiamo il racconto degli uccelli scomparsi dai cieli di Monte Marenzo.

Come sempre invitiamo a leggere la premessa di questo ciclo di pubblicazioni al seguente indirizzo (http://www.unpaeseperstarbene.it/2015/cari-estinti-1-la-paerana/).

Al medesimo indirizzo trovate un importante contributo inviatoci da Michelangelo Morganti, amico di UPper e, in questa circostanza, nel competente ruolo di ornitologo e dottore di ricerca in scienze naturali PhD – post doc presso l’Università degli studi di Palermo. La sua analisi argomenta in modo puntuale le cause che hanno determinato l’estinzione di alcune specie, o il loro allontanamento dal nostro territorio.

Prendiamo spunto proprio dall’esperienza trascorsa da Michelangelo a Monte Marenzo, dove alcuni anni fa ha documentato la scomparsa, per esempio, del Saltimpalo, che oggi presentiamo.

 

NOME BERGAMASCO

Machèt

NOME ITALIANO

Saltimpalo

NOME SCIENTIFICO

Saxicola torquata

CARATTERSTICHE

Il suo habitat ideale è costituito da pietre sporgenti e recinzioni, muretti, siepi, arbusti o cespugli, sui quali il Saltimpalo si apposta durante la caccia. La sua dieta è a base di insetti, ragni e vermi.

Nel continente europeo è diffuso principalmente nell’area occidentale e meridionale, in Italia si concentra soprattutto nelle regioni settentrionali (Lombardia, Veneto, Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta)

Il Saltimpalo raggiunge i 12-13 cm di lunghezza, 13 grammi di peso e 20-22 cm di apertura alare. Il maschio ha il capo prevalentemente nero, interrotto da un collare di tonalità biancastra. Il petto è tendente al castano con una macchia arancione al centro, mentre la gola è nera. Le ali sono marroni con una macchia bianca visibile anche quando l’individuo è in volo. La femmina presenta un piumaggio più sbiadito rispetto a quello del maschio e un sopracciglio bianco sporco appena accennato.

La femmina depone 4-5 uova alla volta in un nido costruito in cavità del terreno utilizzando fili di erba, paglia, radici.

Saltimpalo_web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.