Martedì 19 febbraio h:20.45
c/o Circolo Arci Spazio Condiviso
P.zza Regazzoni, 7 Calolziocorte

Incontro pubblico con Chiara Iacono, psicoterapeuta transculturale, psicologa delle emergenze. Lavora con Medici senza Frontiere e altre Ong. Introduce Jessica Caglio, psicologa.

La società post-moderna, multietnica e globalizzata ci ha immersi in repentini mutamenti culturali che richiedono costanti processi di adattamento e che sviluppano nuove patologie mentali, le quali necessitano di cure adeguate e flessibili. Questa accelerazione dei nostri tempi riguarda anche l’immigrazione: oggi appare ingovernabile ed imprevedibile, ci sono una molteplicità di modi per superare i confini di terra e di mare, numerose tragedie, clandestinità e migrazioni dei geni.

Di fronte a tutto questo, i diversi operatori della salute mentale sono chiamati a trovare nuove soluzioni, che siano originali ma, allo stesso tempo, maggiormente complesse rispetto al passato.

La teoria transculturale si pone proprio questo proposito: le persone non nascono nel vuoto, ma sin dal principio sono inseriti in un tipo di famiglia, immersi in sistemi ideologici, in valori e tradizioni che costituiscono la cultura, una cultura viva, in continua trasformazione.

Questa cultura però non è solo esterna, ma viene interiorizzata e incorporata dalla singola persona, dando origine a forme peculiari e uniche di essere e di vivere nel mondo.

La dott.ssa Iacono ci accompagnerà in questo viaggio alla scoperta del transculturale attraverso la sua esperienza sul campo, sia in Italia che nel mondo, nel suo lavoro con Medici Senza Frontiere, mostrandoci come, spesso, siano le culture che curano.

Ingresso con tessera Arci 2018/2019

Categorie: Cultura & Scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.