Browse By

Archivio tag: scuola primaria monte marenzo

“A me è piaciuto quando arriva il pettirosso”

– A me è piaciuto quando (Tommy, il protagonista) perde la partita e dice: Fa niente, è un gioco! – A me, quando si danno la mano – A me è piaciuto quando arriva il pettirosso con la fotografia, la cartolina nel becco – Ma

Dipinti… quasi rupestri!

Ilaria Bonaiti ha pubblicato un video il 30 aprile su Youtube ed ha già 102 visualizzazioni. Il titolo è “Dipinti… quasi rupestri!” e il nostro consiglio è quello di guardarlo… (questo il link). Ilaria è un’insegnante della classe terza del plesso di Monte Marenzo e

Ammodernamento delle dotazioni informatiche per la Scuola primaria e la Scuola dell’infanzia di Monte Marenzo

L’emergenza dovuta al Covid 19 ha evidenziato la fragilità della infrastruttura informatica delle scuole in tutta Italia. Nel corso degli anni l’Amministrazione comunale di Monte Marenzo, ha effettuato investimenti per le dotazioni informatiche rivolti soprattutto alla scuola primaria, che all’inizio dell’anno scolastico scorso, aveva a

“Scrivere con la luce…”

Non è sogno, non è magia… É una possibilità di tutti! “Scrittura con la luce” è infatti la traduzione letterale della parola “fotografia”.  Un linguaggio nato quasi due secoli fa, riservato inizialmente a pochi cultori, diventato oggi pratica quotidiana di tutti noi, che facciamo della

Play, learn and grow together

La scorsa settimana è terminato alla Scuola primaria di Monte Marenzo, con una lezione aperta ai genitori di ciascuna classe, il progetto di madrelingua inglese finanziato dall’Amministrazione comunale nell’ambito del piano di diritto allo studio. Dalla seguente breve scheda del progetto, si comprende pienamente quanto sia importante apprendere

Ad ognuno la sua emozione

La Scuola Primaria di Monte Marenzo quest’anno ha elaborato un progetto didattico che arricchisce l’offerta formativa imperniato sulle emozioni. Un progetto estremamente interessante che pensiamo sia utile far conoscere anche al di fuori dalle mura scolastiche. Abbiamo chiesto all’Insegnante Responsabile Roberta Motta di spiegarne i