sambucoDopo questo tempo da lupi  in cui mi venivano in mente solo ricette a base di  lumache (però  a maggio ne è vietata la raccolta), torno a voi proponendo ancora una ricetta per la quale è necessario uscire di casa e andare al supermercato del bosco, senza portafoglio  (cosa non trascurabile in questo momento),  muniti di  sporta e di gioia di scoprire il nostro territorio

 

 

 

FRITTELLE DI FIORI DI SAMBUCO E DI ACACIA

Per la pastella

  • 4 cucchiai colmi di farina
  • 1 bicchiere di latte, di latte di riso, o semplicemente di acqua frizzante
  • 1 cucchiaio di olio di oliva extravergine
  • 3 albumi (facoltativo)
  • 1 pizzico di sale

Servono una decina di grappoli floreali di acacia o di ombrelle di fiori di sambuco

Fate la pastella con la farina, il latte o l’acqua minerale frizzante, un pizzico di sale ed un cucchiaio di olio. Copritela con un telo e fatela riposare per due ore.

Completate la pastella aggiungendo gli albumi montati a neve.

In una padella riscaldate l’olio e friggete i fiori inzuppati nella pastella. Poneteli  belli croccanti sulla carta assorbente e poi in un vassoio cosparsi di zucchero a velo.

Vantaggi di questa ricetta

  1. è veloce
  2. è buona
  3. i fiori crescono nel nostro territorio (anche se l’acacia è una pianta invasiva e non autoctona)  e crescendo in un luogo salubre hanno ottime proprietà terapeutiche

I FIORI DI SAMBUCO E DI ACACIA POSSONO ESSERE UTILIZZATI  ANCHE  PER OTTIMI SOUFFLE. CROSTATE  E TORTE SU RICHIESTA INVIO RICETTA.

                                                                                                                          Ciao, Marilena Chiari

Cascina Costa Antica
Via Stoppani, 9
Monte Marenzo (LC)
3356258288 0341603373

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.