Lo spettacolo:

Diversamente viva, lo spettacolo di teatro civile scritto e diretto da Angelo Gandolfi e Sergio Vaccaro, con le musiche originali di Emanuele Panzeri ed interpretato da Francesca Contino e Michele Maggioni (assistente di scena Mariarosaria Contino, luci PI.SA. srl) è andato in scena il 30 giugno 2018 alla “prima” in Sala Ticozzi a Lecco. https://www.unpaeseperstarbene.it/2018/grande-successo-alla-prima-di-diversamente-viva/

Tanti i commenti positivi e gli apprezzamenti che ci hanno spinto ad intraprendere altri due progetti. In entrambi abbiamo avuto il sostegno ed il contributo concreto degli amici dell’Associazione Lo Specchio Onlus, partner prezioso fin dal primo momento di questa avventura.

Il libro:

Il primo progetto è stato la trascrizione di quello spettacolo e la pubblicazione di un libro in un elegante e sobrio formato. Sulla copertina abbiamo riportato l’immagine della Venere di Milo, una delle sculture più famose della civiltà greca. Per quanto priva di molte parti, per quanto incompleta, si tratta di una grande e inestimabile opera d’arte e incarna, per molti, l’essenza dell’eleganza e della sensualità femminile. Così, a noi, è parso il simbolo che poteva rappresentare Anna, la protagonista in carrozzina del nostro testo teatrale, che trova nelle esperienze difficili incontrate, le motivazioni profonde per sperimentare un diverso modo di vivere, comunque pienamente appagante in termini esistenziali e sociali.

Il libro vuole permettere a chi ha visto lo spettacolo, o a chi non ha potuto vederlo, di scoprire i movimenti di scena, le trovate teatrali del “regista” Carlo ed approfondire le parole dei monologhi di Anna.

Provate a leggerlo. Ci piacerebbe avere la vostra opinione.

Il DVD:

Il secondo progetto è stato quello di voler riprendere in video lo spettacolo. Volevamo (forse narcisisticamente), che “rimanesse qualcosa” di questa messa in scena. Volevamo anche far apprezzare l’intensità dell’interpretazione di una straordinaria Francesca, la bravura di Michele, le atmosfere create con le luci di Matteo e Carlo e far ascoltare le magnifiche musiche di Lele che (sono parole sue, nel promo dello spettacolo) “ha cercato di creare una sorta di nuvoletta, su cui far posare le parole, a volte leggere, a volte dure di Anna”. Sì, lo confermiamo. Lele è perfettamente riuscito a farlo.

Tutto questo lo potete verificare nel DVD che abbiamo prodotto con l’aiuto di altri amici che hanno messo la loro esperienza e capacità nella regia video e nelle riprese durante il secondo spettacolo replicato al Teatro Cenacolo Francescano di Lecco il 30 novembre 2018. https://www.unpaeseperstarbene.it/2018/ancora-un-successo-per-diversamente-viva/

Fondamentale è stato il ruolo del pubblico presente, avvertito in precedenza che ci sarebbero state le riprese video. Li ringraziamo, oltre che per la loro partecipazione, della loro pazienza.

Carlo Folcio è stato bravissimo a staccare da una camera all’altra (erano 4 in funzione quella sera) e a dare le indicazioni agli operatori Carlo Limonta e Luca Erba. Il loro è stato un lavoro straordinario che li ha coinvolti un’intera giornata per mettere a punto la sala regia e i collegamenti alle cineprese (grazie anche a Scintilla Service). Il “montaggio” video è quindi avvenuto in diretta, durante lo spettacolo, con le poche indicazioni che Sergio dava a Carlo per avvertirlo dei cambi di scena e dei momenti particolari che avvenivano sul palco.

La messa a punto finale del video ha coinvolto ancora gli autori e Carlo Limonta.

Anche la copertina e la serigrafia del DVD hanno una storia. Le immagini riprodotte sono tratte dal video girato il 30 novembre e le nuvole di sfondo non sono nuvole qualsiasi… Nel testo dello spettacolo Anna immagina di volare e di camminare nelle giornate ventose. Angelo aveva girato tempo fa un timelapse, osservando le nuvole sopra Monte Marenzo e una di queste immagini ora fa da sfondo alla copertina.

Per la serigrafia ci sono stati tanti tentativi. Alla fine Carlo Limonta suggerisce di riprendere il particolare della mano di Anna-Francesca sulla ruota della carrozzina, ma non abbiamo un’immagine così dettagliata. Allora Carlo fa di più: si presta ad allestire un “set fotografico” in piazza Era, a Lecco, dove abbiamo appuntamento con Francesca e le chiede di indossare gli stessi anelli al dito che ha usato durante lo spettacolo (quando si dice la precisione!).

Ecco. Ci siamo dilungati anche troppo in questo racconto. Il risultato? Abbiamo invitato tutti a casa di Angelo, settimana scorsa, e Francesca, Michele e Lele hanno potuto rivedersi e riascoltarsi. Noi li abbiamo di nuovo applauditi.

Torniamo allo spettacolo:

Quello che abbiamo rappresentato è un primo traguardo di un lunghissimo laboratorio teatrale. Parliamo di primo traguardo perché è nostra intenzione mettere in scena altre volte il nostro spettacolo, perché i tanti apprezzamenti ricevuti ci fanno pensare che sia un buon lavoro e valga la pena replicarlo.

Siamo disponibili a portare questo spettacolo ovunque ci sia un teatro disposto ad accoglierci e un pubblico interessato.

 

E per avere il libro e il DVD?

Mandateci una mail a posta@unpaeseperstarbene.it  oppure a lospecchioonlus@alice.it e, con una piccola donazione a Lo Specchio, ve li faremo avere.

Sergio e Angelo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.