Browse By

Archivio tag: Cav. angelo fontana

Nessuna miniatura

Conclusione delle “vie delle croci”

Campagna di sensibilizzazione sulla prevenzione degli incidenti stradali: L’evento voleva essere uno strumento per sensibilizzare i giovani . La Polisportiva di Monte Marenzo con il Patrocinio della Provincia e dell’Asl di Lecco,  le Amministrazioni e  Parrocchie del nostro territorio, ha concluso  la 5° edizione delle

Nessuna miniatura

Una strada piena di vita

UNA STRADA PIENA DI VITA “… PER LE VIE DELLE CROCI”. Eventi in memoria delle vittime della strada. Anche nel 2011 (siamo già alla 5^ edizione) la Polisportiva di Monte Marenzo promuove la campagna per la sicurezza sulle strade perché le vittme vivano sempre nel nostro

Nessuna miniatura

“Fratelli d’Italia”

Il momento più intenso della manifestazione di questa mattina, per i festeggiamenti del 150° dell’Unità d’Italia è stato quando tutti i presenti, bambini, adulti e autorità intervenute, hanno cantato l’Inno di Mameli sulle note dell’Orchestra dei ragazzi dell’Istituto “A. Manzoni” di Calolziocorte. Bellissimo il colpo

Nessuna miniatura

Testimonial antifumo cercasi…

Riceviamo da Angelo Fontana, Presidente della Polisportiva, la segnalazione dell’ennesima iniziativa di sensibilizzazione contro il fumo. In occasione della giornata delle “Arance della Salute”, del 29 gennaio 2011, la Polisportiva di Monte Marenzo, da anni presente nelle piazze e nelle scuole con varie iniziative contro il

Nessuna miniatura

Telethon, nuovo record: 241.129,00 Euro

La Sezione UILDM di Lecco e la Polisportiva di Monte Marenzo comunicano un nuovo straordinario risultato nella raccolta fondi con la per Telethon 2010. Quest’anno si è raggiunta la cifra record di  241.129,00 Euro. Angelo e Gerolamo Fontana, il Coordinatore  Provinciale Telethon Renato Milani e il Responsabile Scientifico

Nessuna miniatura

Oro, incenso, mirra e… panettone

La  Polisportiva di Monte Marenzo ci invia la cronaca della “Maratona dei Re Magi” da Monte Marenzo a Morterone. I Re magi, di solito tre, in questa occasione erano in quattro. Oltre ai tradizionali oro, incenso e mirra (donati idealmente) hanno portato realmente un quarto dono: il